Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

L’INTERVISTA – Caputo (Caroli Hotels): “Rinascere dalla crisi evitando gli errori del passato. Sport, diritto fondamentale del cittadino”

In questi giorni, un anno fa, si chiudeva la 17esima edizione del Trofeo Caroli Hotels under 14 con la vittoria della Spal di Jonathan Binotto. Poi, di lì a breve, sarebbe arrivato ufficialmente e prepotentemente il virus a cambiare le nostre abitudini e a congelare le emozioni, specie quelle che si colgono su un campo da calcio.

Del momento particolare del calcio minore e giovanile, delle prospettive di ripresa e di molto altro, ne abbiamo discusso con Pierluigi Caputo, pilastro del gruppo Caroli Hotels e numero uno dell’Asd Capo di Leuca.

1. Febbraio è il mese dell’evento di punta organizzato dal Gruppo Caroli Hotels. La 18esima edizione, per il 2021, è saltata. Siete già al lavoro per quella del 2022?

Nel corso del 2020, Daniele, Attilio e Mario (Pisacane, Palma e Caputo, gli organizzatori ndr) hanno mantenuto i rapporti con tutte le società professionistiche e dilettantistiche che, nonostante le restrizioni, erano pronte a sfidarsi in campo; abbiamo ritenuto opportuno rimandare la 18ª edizione del Trofeo Caroli Hotels al 2022, alla quale siamo già al lavoro e contiamo di riportare nel Salento 36 compagini.

2. In generale, quale sarà la sorte del calcio dilettantistico dopo il periodo di restrizioni che sta attraversando?

Senza un ritorno alla normalità, per il calcio dilettantistico sarà molto difficile ripartire e ritornare ai fasti di un tempo, principalmente per una maggiore difficoltà ad attirare sponsor. Si dovrà vedere sul campo l’attuazione della riforma dello Sport voluta dall’ex Ministro Spadafora anche se la “voglia” di Sport, dopo la pandemia, sarà notevole e spero che, dopo le restrizioni di questo periodo, ci si renda conto che la pratica dello Sport è un diritto fondamentale di ogni cittadino, per cui va agevolata e promossa, con investimenti privati ma anche pubblici a livello locale, per generare un circolo virtuoso sociale sul territorio.

3. Crede che ridimensionare alcuni eccessi del calcio dilettantistico, specie quello delle serie maggiori (Serie D, Eccellenza, promozione), sia una soluzione per ripartire? E crede che dalla crisi ci sarà una rinascita oppure si sarà persa un’occasione per rifondare il calcio minore?

Negli ultimi anni forse si è un po’ ecceduto nelle spese, ma la voglia di migliorare è una molla fondamentale per andare avanti in ogni campo, anche nello Sport, però bisogna ripartire dai valori fondamentali dello Sport, dallo stare insieme, dal sociale e dalla crisi si deve rinascere evitando gli errori del passato, altrimenti avremo perso un’altra occasione.

4. Su quali eventi sportivi state lavorando come Gruppo Caroli?

Si ripartirà dai trofei Caroli Hotels, dall’ottava edizione degli Under 13 in programma ad ottobre 2021, poi il torneo dedicato al calcio femminile a dicembre 2021, quindi il torneo di Carnevale 2022 per chiudere con quello di Pasqua 2022; oltre a questi eventi, stiamo programmando, per la prossima stagione sportiva, il torneo di volley Ball a dicembre 2021, il basket Ball Cup all’epifania 2022 ed un training seminar in casa dei Blues del Chelsea, oltre ad una serie di eventi turistici-sportivi come un camp di calcio organizzato in collaborazione con il Venezia F.C..

5. Di cosa ha necessariamente bisogno il calcio dilettantistico?

Di strutture all’altezza da riempire tutti i giorni di Ragazze, Ragazzi e Tecnici preparati, di convenzioni comunali per avere un orizzonte temporale più lungo, di poter essere messi nelle condizioni di investire con gli strumenti attualmente in essere (bonus 110%, Sport Bonus, credito di imposta sugli investimenti pubblicitari anche nelle ASD con minor fatturato, oltre agli avvisi della Regione Puglia ed ai bandi di Sport e Salute) e con quelli che verranno messi in campo per la ripartenza dello Sport. Lo Sport deve diventare fondamentale e non accessorio, come viene tuttora visto da qualcuno ed ogni Amministrazione dovrebbe investire nello Sport.

(foto: Pierluigi Caputo, ©G. Mazzone)