Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

VOLLEY – Olimpiadi: Colaci e Corsano, un argento pesante senza rimpianti

Si ferma in finale la corsa della Nazionale italiana di volley alle Olimpiadi di Rio de Janeiro. L’Italia di Chicco Blengini, in cui militano gli ugentini Massimo Colaci, libero, e Mirko Corsano, ex azzurro e componente dello staff tecnico, si è dovuta inchinare alla strapotenza del Brasile che si è imposto per tre set a zero con parziali strettissimi: 25-22, 28-26, 26-24.

L’Italia non ha sfigurato ma si è dimostrata poco cinica nei rari momenti in cui i suoi avversari hanno concesso qualcosa. Per Colaci e soci si tratta, comunque, di una grandissima soddisfazione. La medaglia d’argento è stata conquistata dopo aver condotto un torneo a grandi livelli e aver battuto la Francia, gli Stati Uniti, il Messico, lo stesso Brasile e perso col Canada nei gironi eliminatori; l’Iran, nei quarti di finale, ancora gli Stati Uniti in semifinale, al termine di un match combattutissimo, fino a cedere il passo ai padroni di casa nella finale di ieri, trascinati da un superbo Wallace.

Ancora rimandato, quindi, l’appuntamento con l’oro olimpico. L’Italia migliora il terzo posto ottenuto a Londra nel 2012 con una medaglia d’argento comunque pesantissima.

Questo il roster della Nazionale vicecampione olimpica a Rio: Pasquale Sottile, Luca Vettori, Osmany Juantorena, Simone Giannelli, Salvatore Rossini, Ivan Zaytsev, Filippo Lanza, Simone Buti, Massimo Colaci, Matteo Piano, Emanuele Birarelli, Oleg Antonov.

Con il coach Gianlorenzo Blengini hanno collaborato: Stefano Sciascia, Giampaolo Medei, Mirko Corsano, Piero Benelli e Davide Lama.