Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

VIRTUS FRANCAVILLA – Magrì: “Piedi per terra”, Calabro: “Sapevo avremmo offerto una grande prova”

Si percepiva nell’aria che sarebbe potuto essere un esordio memorabile, in casa, per la Virtus Francavilla di Antonio Magrì. Ed il numero uno biancazzurro, dopo il 5-1 rifilato al Monopoli, è visibilmente contento quando si presenta in sala stampa. “Le vittorie non sono mai scontate – esordisce – . C’era la voglia di passare il turno e alla fine è arrivata una bella prestazione, che ricorderemo nel tempo. Non immaginavo un risultato così’ rotondo, ma speravo di passare il turno. Il mister ha suonato la carica per tutta la settimana e noi ci tenevamo a fare bella figura davanti al nostro pubblico. Dal quale, però, mi aspettavo qualcosa in più in termini di presenze, anche se il gran caldo ha frenato sicuramente le famiglie, che sono il nostro fattore principale. Ma sono sicuro che nelle prossime partite ci sarà una risposta più ampia”.

Nessun volo pindarico, tuttavia, vietato perdere di vista l’obiettivo. E Magrì frena gli entusiasmi: “Non ci montiamo la testa. Dobbiamo rimanere con i piedi per terra. L’obiettivo resta quello della salvezza”.

Antonio Calabro si aspettava una prova di spessore dai suoi ed applaude la squadra per questo. Anche se il tecnico trova sempre degli spunti da migliorare. “Devo fare i complimenti a questi ragazzi che hanno fatto una grande prestazione. Faceva molto caldo e non me la aspettavo. Sapevo che avremmo offerto una prestazione positiva, ma non così bene. Se vogliamo trovare il pelo nell’uovo, dobbiamo evitare determinate distrazioni che in campionato possono essere devastanti come errori. Bisogna essere più attenti sui calci piazzati e più concentrati anche quando il risultato è in cassaforte. Ma tolto questo, sono soddisfatto della prestazione della squadra”.

Come a Catanzaro, la squadra è andata in svantaggio ma in questa circostanza l’epilogo è stato differente. “Anche a Catanzaro dopo il gol abbiamo avuto una reazione. In settimana abbiamo rivisto la partita: a Catanzaro non abbiamo voluto tirare in porta, oggi ho visto una decisione diversa”.

Domenica Virtus Francavilla forzatamente ai box, in attesa della sentenza definitiva sull’affaire Paganese. “Mi dispiace che non si giochi domenica. L’intensità si perde un po’ quando ci si ferma. Vediamo di organizzare un’amichevole importante”, conclude Calabro.