CALCIO – Dilettanti e giovanili, ufficializzato il protocollo per la ripresa dell’attività agonistica: il documento

Nel documento di 25 pagine sono prescritte, in maniera dettagliata, le norme e le procedure da seguire per ricominciare a praticare le attività di base

europa-sport-nardo-generica-giovanili

Sono state pubblicate ieri sul sito della Figc le disposizioni sanitarie prescritte per la ripresa in sicurezza delle attività di base del calcio giovanile e dilettantistico, finalizzate alla diminuzione del rischio da contagio da Covid-19.

Nelle 25 pagine in pdf sono contenute molte prescrizioni, abbastanza dettagliate, che vanno dalle ormai buone pratiche di igiene (come il lavarsi le mani frequentemente e il mantenere le distanze di almeno un metro l’uno dall’altro, ecc.) alle disposizioni che normano gli spazi comuni nella struttura di allenamento (pulizia frequente e areazione dei locali, uso delle docce non consigliato, presenza di dispenser con sapone o disinfettante, sanificazioni, ecc.).

Sull’attuazione del protocollo dovrà sorvegliare il medico (o un delegato) della società. A tutti gli operatori sportivi (tecnici, giocatori, ecc.) sarà fornito un vademecum che, tra le altre cose, prevede: l’obbligo di restare a casa in presenza di febbre oltre i 37,5°; di comunicare eventuali contatti con persone positive al virus nei 14 giorni precedenti; di avvisare il datore di lavoro/gestore del sito dell’insorgere di sintomi influenzali; di mantenere la distanza di sicurezza, il divieto di assembramenti, di igienizzare le mani e di utilizzare i dispositivi di protezione individuale. Ogni operatore sportivo dovrà firmare un’apposita autocertificazione, allegata al pdf.

Dettagliate anche le disposizioni per l’accesso all’impianto sportivo, nel quale non potranno entrare gli accompagnatori (genitori o familiari). È preferibile lo svolgimento delle attività in luoghi aperti; qualora ciò non fosse possibile, è permesso l’accesso in luoghi chiusi solo ad un determinato numero di persone in contemporanea. Tutti i calciatori dovranno mantenere la distanza di sicurezza. Saranno effettuate esclusivamente attività con assenza di contatto fisico tra i giocatori, distanziati di almeno due metri l’uno dall’altro. Sono preferibili le attività di esercitazioni tecniche “non in scia”, ma affiancati o in diagonale o, comunque, con un distanziamento di almeno cinque metri (o di dieci in caso di esercitazioni più intense). Gli allenamenti saranno effettuati in piccoli gruppetti, a turnazione. Sono vietate le pettorine, a meno che non siano personali e ad uso esclusivo. Ogni giocatore dovrà avere una propria borraccia per dissetarsi.

Il documento completo può essere consultato cliccando sul link sottostante:

protocollo-attuativo-calcio-giovanile-e-dilettantistico_03062020def

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati