Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

MAGLIE – Bavone sulla ripartenza: “Clima surreale”. E sul Racale: “Affrontarlo non sarà una passeggiata, per nessuno”

Ritorno in campo con un buon pareggio, contro una squadra ostica come la Deghi. La Toma Maglie, domenica, ritornerà a Racale (dove ha affrontato gli orange) per sfidare la squadra di Pietro Sportillo, reduce dal ko di Gallipoli. Ecco le impressioni del ds giallorosso, Loris Bavone (nella foto).

CLIMA SURREALE – “Innanzitutto ringrazio la redazione di SalentoSport per il tempo che dedica al nostro calcio. Domenica, contro la Deghi, sembrava una partita d’inizio stagione arrivata dopo aver seguito tutte le precauzioni, rispettando il protocollo Covid e facendo i tamponi. A dir la verità, sembrava una cosa surreale, non ci sembrava nemmeno che stessimo andando a giocare una partita di calcio. A livello tecnico, poi, devo fare un ringraziamento sia al nostro staff, sia a mister Luperto, sia ai ragazzi, perché, comunque, ricominciare dopo tanti mesi di stop non è facile, e anche perché nella nostra rosa sei undicesimi erano nuovi rispetto a inizio stagione. L’assenza di giocatori importanti ci ha spinto ad andare sul mercato per selezionare alcune pedine che possono darci una mano in questi due mesi e per programmare la prossima stagione. Un grazie particolare, ripeto, ai ragazzi, perché tornare in campo dopo un lungo stop non è stato facile”.

DEGHI GRINTOSA E CON ESPERIENZA – “Domenica ho visto una Deghigrintosa, anche sul piano della voglia e per come era messa in campo, lottando su tutti i palloni come sono solite fare le squadre di Salvadore. In più, avevano degli innestiimportanti come quelli di Procida e di Vergori, che hanno dato un tocco di esperienza a questa squadra”.

NON ANCORA AL TOP – “La nostra condizione fisica deve ancora miglioraretanto, anche perché, con soli dieci giorni di preparazione, non credo si possa avere una squadra al top. Come noi del Maglie, credo che anche le altre squadre soffriranno un po’ sul piano atletico”.

A RACALE NON SARÀ UNA PASSEGGIATA – “Domenica saremo di nuovo a Racale e colgo l’occasione per ringraziare il presidente dell’Atletico, Francesco Cimino, che ci ha messo a disposizione il ‘Basurto’ per la partita contro la Deghi. Affronteremo una squadrarivoluzionata, con tanti volti nuovi, ma conosciamo benissimo il valore di Sportillo e del suo modo di lavorare. Pertanto, non sarà di certo una passeggiata per nessuno incontrare il Racale, così come non è stata una passeggiata per il Gallipoli, pretendente alla vittoria del campionato ma che, come hanno riportato tutti gli addetti ai lavori, nel primo tempo ha avuto serie difficoltà contro l’Atletico. Come sappiamo, però, gli episodi fanno la differenza. Secondo me, domenica prossima, vedremo una partita molto combattuta con due squadre che hanno cambiato tanto in questa ripresa del campionato, ma che avranno una settimana in più di lavoro nelle gambe, ma anche nella mente. Spero che sarà una bella partita per i pochi intimi che vi assisteranno. Faccio un grosso in bocca al lupo ai miei ragazzi, ma anche ai ragazzi di Sportillo“.