Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

VOLLEY – Preolimpico di Bari, la Nazionale passeggia sul Camerun. Colaci e Corsano premiati a Torre Mozza

Ottimo e senza grossi patemi l’esordio della Nazionale azzurra di volley al preolimpico di Bari. Ieri, Colaci e compagni, si sono sbarazzati del Camerun in tre set (25-18, 25-18, 25-16) e oggi, alle 21.15, saranno impegnati nella seconda gara del gironcino contro l’Australia. L’appuntamento clou, comunque, rimane quello contro la Serbia di domani sera, sempre alle 21.15. Tutte le gare dell’Italia saranno trasmesse in diretta su Rai2.

Nell’altra sfida di ieri, la Serbia ha piegato per 3-1 l’Australia. Gli azzurri di Chicco Blengini, quindi, sono al comando del quadrangolare dopo le partite della prima giornata con tre punti e con un quoziente set migliore rispetto alla Serbia. Il mini torneo mette in palio un posto per i Giochi olimpici di Tokyo della prossima estate, ai quali si sono già qualificate le “Ragazze terribili” azzurre guidate da coach Davide Mazzanti, qualche giorno fa.

Proprio il libero della Nazionale azzurra maschile, Max Colaci, insieme a Mirko Corsano, entrambi ugentini, saranno premiati il prossimo 24 agosto nell’ambito del Premio Messapia 2019 che andrà in scena a Torre Mozza, marina di Ugento, organizzato dalla ProLoco Beach Junior di Gemini. Oltre a Colaci e Corsano saranno assegnati dei riconoscimenti a Nicole Orlando, campionessa paralimpica, a Luce Orsi, a Adriano Nuzzo, a Luciana Esposito e sarà assegnato un premio alla memoria di Renata Fonte, vittima innocente di mafia.