Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Mancosu: “Male per un’ora, ma chi è entrato ha fatto super bene”. E parla della questione Falco-Pettinari

Un gol e un assist: il capitano, dopo un’ora abbondante di dominio empolese, trascina il Lecce ad un insperato pareggio contro la capolista. Le parole di Marco Mancosu ai microfoni Dazn subito dopo il triplice fischio.

“È un punto che è molto importante per il morale. Fa riflettere, perché per un’ora abbiamo giocato male, inutile nascondersi. Poi abbiamo avuto una reazione da grande squadra, chi è entrato ha fatto super bene e spesso queste partite le vinci coi cambi. Bene i nostri giovani e sono contento per questo. Il nostro mister vuole vincere sempre e questa cosa è positiva perché mette sotto pressione sia chi è titolare, sia chi subentra, stimolandolo a fare meglio. Oggi avevamo le scelte obbligate. Davanti siamo molto forti ed è giusto che si provi a giocare con un modulo offensivo. Oggi ci è andata bene, vediamo la prossima”.

Questione mercato, Falco e Pettinari: “Purtroppo sono sempre esistite queste situazioni. Per noi non cambia nulla, ognuno ha la sua motivazione e va rispettata. La società farà i suoi ragionamenti ma a noi non destabilizza tutto questo. Conta solo fare sul campo quello che dobbiamo fare e che sappiamo fare. Cosa ci manca? Siamo un mix di giovani e ‘vecchi‘, dobbiamo amalgamarci. L’importante è rimanere attaccati alle parti alte della classifica in attesa di trovare ciò che ci manca. La Mantia? È un grande, ho riconoscenza verso di lui, ci ha fatto vincere un campionato e lo rispetto e lo vedo sempre con piacere”.

(In foto: Marco Mancosu – ©SalentoSport/Coribello)