Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

foto: Marco Baroni
ph: Massimo Coribello/SS

LECCE – Baroni a tutta sul Sassuolo: “Vietato perdere la concentrazione. Umtiti recuperato”. I convocati

Vigilia di campionato in casa Lecce, chiamato domani ad ospitare il Sassuolo in quello che si presenta come un vero e proprio scontro diretto. A presentarlo in conferenza stampa mister Marco Baroni.

Il tecnico ha aperto parlando del recupero degli acciaccati: Umtiti è pienamente rientrato a regime dopo lo stop della scorsa settimana ed è disponibile. Stessa cosa per Voelkerling-Persson, che oggi ha lavorato con la squadra”.

Di fronte c’è un avversario da non sottovalutare: “Non c’entra nulla con questa classifica. Ha speso 70 milioni, è abituato a fare grandi campionati e tanti punti come ci dice il passato ha giocatori forti e qualitativi ma questo noi lo sappiamo e conta ciò che vogliamo fare noi. Dobbiamo fare una prova di crescita, si parla tanto di noi, forse troppo. Poche parole e lavoro. Berardi si presenta da solo, sappiamo cos’ha fatto all’andata. A marcarlo non dovrà essere bravo solo il singolo che agirà da quella parte, si lavora sempre da squadra”.

Capitolo centrali difensivi e loro gestione: “Non sono un celebratore di me stesso, preferisco che gli altri descrivano come sto gestendo. E’ una squadra costruita con scelte mirate, nella strategia c’è stato coraggio. Abbiamo scelto profili giovani per farli crescere ma soprattutto serve disponibilità, dal campione del mondo a chi sta giocando in un ruolo mai fatto nella sua vita. Cerchiamo risultato di squadra attraverso crescita personale”.

L’attenzione ai tifosi è sempre massima: “Ho spesso descritto alla squadra le caratteristiche della nostra gente, orgogliosa della sua terra e che non dimentica da dove viene anche quando va fuori. Ho sempre detto alla squadra di lavorare perché la gente percepisca la nostra voglia e quanto ci teniamo a ripagare i sacrifici della gente che ci segue”.

Vietato montarsi la testa per i complimenti: “Non vi offendete ma io leggo poco. La capacità dell’allenatore consiste nel sapersi staccare dalle critiche e dai complimenti, perché l’uomo brama lusinghe che al contempo di fanno abbassare la guardia. Ai ragazzi dico bene, ma mai perdere di vista l’obiettivo. Abbiamo alle spalle squadre che ultimamente hanno fatto pochi punti, cosa che può capitare anche a noi. L’aspetto prestativo è un atteggiamento che non può mancare alla squadra”.

Infine, sulla Panchina d’argento sfuggita di un soffio: “E’ andata a Pecchia che ha fatto comunque un ottimo lavoro a Cremona. Il mio sguardo è rivolto oltre, pensiamo a fare bene per il futuro. E’ questa la sostanza del nostro lavoro”.

Ecco la lista dei convocati:

PORTIERI: Bleve, Brancolini, Falcone

DIFENSORI: Baschirotto, Cassandro, Gallo, Gendrey, Lemmens, Tuia, Pezzella, Ceccaroni, Romagnoli, Umtiti

CENTROCAMPISTI: Askildsen, Blin, Maleh, Helgason, Hjulmand, Gonzalez

ATTACCANTI: Banda, Ceesay, Colombo, Oudin, Strefezza, Voelkerling P.

Assenti Dermaku, Pongracic e lo squalificato Di Francesco.