LA CRONACA – Il Lecce regala un tempo, poi è gran rimonta (a metà) e pari con la Cremonese

I salentini vanno sotto due volte, poi dominano mancando la clamorosa rimonta completa all'ultimo istante. Domenica si va a Cosenza

Foto: mischia in area cremonese (©SalentoSport/Coribello)

Serata dalle mille emozioni, e da una gioia solo a metà, per il Lecce, bloccato sul 2-2 dalla Cremonese. I giallorossi rischiano il ko interno andando doppiamente sotto, per poi rimontare e sfiorare la vittoria. Ora la classifica dice 5 punti e un posto a metà graduatoria.

Corini conferma il 4-3-3 nonostante gli affanni di Brescia, ma ripropone dall’inizio Coda in avanti e, soprattutto, ridà fiducia a Tachtsidis in regia. Risposta di Bisoli affidata al 4-3-1-2 con Gaetano ad agire tra le linee dietro al duo Ceravolo-Strizzolo. L’inizio di gara è tutto giallorosso. I salentini dominano il gioco e concludono spesso, seppur in modo impreciso. Il miglior tiro è di Falco all’ottavo: un mancino a giro fuori di un paio di metri. Più preciso, sulla sponda opposta, Gaetano, che all’undicesimo calcia centralmente, con respinta di Gabriel. Poi riprende l’assolo giallorosso, la Cremonese è schiacciata nella propria area ma resiste ed evita le conclusioni più pericolose. L’inconsistenza in zona gol del Lecce è punita oltre i propri demeriti alla mezz’ora, quando i grigiorossi passano in vantaggio con una punizione di Gaetano che, deviata dalla barriera, spiazza Gabriel per lo 0-1. Se la sfortuna costa lo svantaggio ai salentini, gli stessi commettono l’errore di sfaldarsi immediatamente, favorendo l’immediato bis avversario. È il 34′ e Valzania ha tutta la libertà di avanzare, arrivare al limite e calciare di mancino all’angolino per il gol del raddoppio. Nemmeno il doppio ko scuote la linea offensiva dei giallorossi: il Lecce continua a schiacciare agli avversari, ma arrivato in zona gol non produce azioni pericolose. Al 45′ il cross di Adjapong raggiunge Coda, che gira debolmente tra le braccia di Volpe.

Nel secondo tempo la reazione del Lecce è furiosa. Al 47′ la riapre Dermaku, che scaraventa in porta una palla vagante sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Un minuto dopo subito pari sfiorato da Coda, il cui colpo di testa su cross di Adjapong sfiora il palo. Tre minuti e tocca a Stepinski, sempre su colpo di testa, impegnare Volpe che blocca sicuro. Al 61′ punizione di Falco e palla nettamente alta sopra la traversa. Idem, due minuti dopo, il colpo di testa di Coda che si perde alto sul fondo su cross di Falco. Il 9 giallorosso si rifà tre giri di lancette più tardi, quando raccoglie l’azione manovrata sulla destra scaraventando alle spalle di un incolpevole Volpe. Il 2-2 sveglia la Cremonese, vicina al gol sul ribaltamento di fronte, quando Terranova di testa impegna severamente Gabriel. Due minuti e Stepinski di testa manda alto di un nulla il corner di Henderson. Ancora Gabriel decisivo su Ciofani al 69′: il brasiliano dice di no al potente colpo di testa del 9 ospite. Al 79′ Falco sbaglia un rigore in movimento, mandando alto il perfetto scarico di Stepinski. L’assedio Lecce si protrae nel finale, fino alla prodezza di Volpe che, al 93′, toglie dall’incrocio il colpo di testa a botta sicura di Paganini: è 2-2 finale.

Nel prossimo turno Lecce in campo a Cosenza, domenica alle 15.

LIVE! LECCE-CREMONESE, il tabellino

SERIE B – Risultati 4ª giornata, classifica e prossimo turno

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati