LECCE – Coda mette il primo sigillo, Gabriel la solita certezza. Dermaku, esordio ok: le pagelle del 2-2 contro la Cremonese

Zuta e Majer sotto tono, Falco non riesce ancora ad incidere. Buonissima prova dell'ex difensore del Parma, praticamente perfetto e autore anche del gol dell'1-2

dermaku-kastriot-lecce-ss-coribello-211020

Foto: K. Dermaku (©SalentoSport/Coribello)

LE PAGELLE DI LECCE-CREMONESE

Gabriel voto 7: bene su Gaetano nella prima frazione, sontuoso su Terranova prima, e Ciofani poi, nella ripresa. Continua a confermarsi come una delle maggiori certezze di questa formazione.

Adjapong voto 6,5: autentico stantuffo sul binario destro per tutto l’arco dei novanta minuti. Riesce a fornire sempre una soluzione ai suoi compagni, forse manca un po’ in precisione, ma sull’out destro era ciò che serviva.

Lucioni voto 6,5: primo tempo da assoluto padrone dell’area di rigore. La Cremonese trova due gol quasi fortuiti, ma per il resto comanda la linea con grande autorità. Nel finale Ciofani lo sovrasta andando ad un passo dal 3-2, Gabriel però lo salva

Dermaku voto 7: esordio senza alcun dubbio positivo. Preciso e puntuale in tutte le giocate difensive, trova il guizzo che riapre il match con una conclusione da attaccante consumato.

Zuta voto 5,5: in ritardo su raddoppio di Valzania, meno preciso del solito nonostante abbia il vantaggio di tornare sull’out sinistro. Si perde Terranova su azione d’angolo, un super Gabriel evita guai peggiori.

Dall’87’ Calderoni voto 6: in cinque minuti scende una volta sul fondo e recupera un pallone tra gli applausi dei mille del Via del Mare.

Tachtsidis voto 6,5: si ha la convinzione che la cabina di regia spetti al centrocampista greco. Come spesso avvenuto nella passata stagione, dà vita ad una prestazione fatta di alti e bassi, ma quando si attiva garantisce le solite geometrie. Non perfetto sul gol di Valzania, ma si ricatta nella ripresa, prendendo in mano la mediana giallorossa, trascinandola verso il pareggio.

Henderson voto 6,5: inizio un po’ confuso, ma per il resto una prestazione in crescendo. Attacca lo spazio con i tempi giusti, garantendo grande intensità. Con un intervento da difensore consumato salva il risultato nel secondo tempo.

Majer voto 5,5: non sembra avere la condizione migliore. Non è il solito martello in mediana, non riuscendo a garantire il giusto filtro.

Dal 46′ Stepinski voto 6,5: impatto alla partita ampiamente positivo. Garantisce fisicità tenendo in apprensione la retroguardia ospite, lavora bene su Coda fornendo l’assist che porta al gol del pari. Ha sulla testa due buone chance che non riesce a sfruttare nel migliore dei modi.

Listkowski sv

Paganini voto 6: ci mette tanta corsa e voglia di incidere, ma spesso si ha l’impressione che manchi il guizzo giusto. Nel finale Volpe gli nega la gioia del gol da tre punti.

Falco voto 6: le sue qualità sono indiscutibili, ma anche questa volta non incide come può. Non bene nei primi 45, meglio nel secondo tempo, ma continuiamo a dire che da lui ci si aspetta di più. A dieci dal termine spreca una buona chance.

Dal 78′ Pettinari 6: Dà una mano in avanti, quando la sua squadra è protesa alla ricerca del gol del sorpasso. Buono l’impegno

Coda voto 7: primo tempo in ombra, seconda frazione con molta più presenza e pericolosità. Il gol è solo un piccolo assaggio di quelle che può dare uno come lui. In un fazzoletto trova un pertugio con una sassata che vale il primo sigillo stagionale.

dal 78′ Bjorkengren sv: pasticcia un po’ e manca d’esperienza nelle fasi calde.

All. Corini voto 6,5: probabilmente una delle migliori prestazioni stagionale del suo Lecce. Una prima mezz’ora positiva, macchiata da due lampi improvvisi della Cremonese. La squadra non molla, dimostrando grande mentalità e temperamento. I suoi cambi dalla panchina si rivelano azzeccati.


CREMONESE : Volpe 7 – Fiordaliso 5.5, Ravanelli 6, Terranova 5.5, Crescenzi 6 (69′ Valeri 6) – Valzania 6.5 (88′ Zortea sv), Gustafson 6, Deli 6 (69′ Castagnetti 6) – Gaetano 6.5; Strizzolo 5.5 (57′ Buonaiuto 6), Ceravolo 6 (56′ Ciofani 5.5). All.: Bisoli 6.

Davide BOELLIS
Diplomato presso il Liceo Socio Psico Pedagocico. Praticante giornalista pubblicista. Nel 2012 partecipa alla quarta edizione di "Giornalista per un giorno - Sergio Vantaggiato". Nell'aprile 2012 inizia a collaborare con la testata colpoditaccoweb.it. Dal settembre 2012 passa nella squadra di SalentoSport.

Articoli Correlati