Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Il congedo di Mancosu: “La verità? Sarebbe coperta da altre bugie. I tifosi, la cosa più bella…”

Con un messaggio carico di sentimento, l’ormai ex capitano del Lecce, Marco Mancosu, si congeda da quella che è stata la sua “casa” sportiva negli ultimi cinque anni. Nel post, pubblicato sul proprio account Instagram, Mancosu fa anche capire che, a suo dire, la verità sul suo trasferimento non è stata detta.

“Un sacco di persone mi hanno detto di dire la verità, non lo farò per un semplice motivo, perché verrebbe coperta con altre bugie, si scatenerebbe un’altra diatriba su chi abbia ragione o meno e sapete chi ci rimetterebbe? Tutti quei meravigliosi tifosi che circondano questa squadra! Potrei fare casino, cosa mi costerebbe, tanto ormai non sono più là ma poi vedrei gente scannarsi per difendere il proprio punto di vista e io sinceramente ragiono e ho sempre ragionato per il bene del Lecce! SEMPRE!

Un grazie enorme appunto a voi tifosi del Lecce, siete la cosa più bella che mi sia capitata da quando gioco a calcio, davvero, l’affetto che ho sentito in questi anni è stato finora l’emozione più bella e che mi porterò per sempre dentro, quello striscione legherà la mia storia alla vostra! Perché alla fine della giostra, quando le luci si spengono e cala il sipario il mio nome è inciso a fuoco nella storia del Lecce e il Lecce è inciso a fuoco sulla mia pelle!

Grazie a tutti i ragazzi che ho incontrato nel mio cammino, tutta gente che Lecce mi ha regalato e che sono stati parte della mia vita. Si perchè Taba, ciccio, arri, calderooney, Vigo, peru, dino, pippo, petri, zan, liam, Pisa, lu graziano, Rino, Giovanni il presidente, Checco e chissà quanti altri mi hanno dato a livello umano un’esperienza incredibile!

Grazie di cuore, da oggi in poi sarò un tifoso in più di questa squadra speciale.

Il Vostro Capitano

(foto: lo striscione dedicato dai tifosi a Mancosu dopo che il capitano parlò della sua malattia, maggio 2021 – ph. Coribello-SalentoSport)