Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

in foto: Colombo in area neroverde
copyright: Coribello/SS

LECCE – L’attacco non punge mai, ma è tutta la squadra che gira male: le pagelle del ko col Sassuolo

LE PAGELLE DI LECCE-SASSUOLO

Falcone 6: Non corre grossi rischi, fatta eccezione per il diagonale floscio di Bajrami nel primo tempo, ben bloccato a terra. Può poco sull’incornata di Thorstvedt. Per il resto sempre attento servirebbe registrare un po’ la mira sui rinvii.

Gendrey 5: Nel primo tempo lascia clamorosamente sorpassarsi da dietro da Bajrami per quello che poteva essere il vantaggio emiliano. Non spinge come al suo solito e non è neppure impeccabile in fase difensiva.

Tuia 6: Promosso titolare per l’acciaccato Umtiti, si traveste da Babbo Natale in ritardo e regala un pallone al Sassuolo che, per fortuna del Lecce, gli emiliani non sfruttano. Passato il momento d’incertezza, alza il suo livello e non sbaglia più nulla, disegnando anche un bel cross a tempo ormai scaduto.

Baschirotto 6,5: A Milano mancherà, e questa è la brutta notizia. Un eccesso di irruenza, nella sua solita partita tutto cuore e grinta, gli farà saltare la sfida contro Lukaku e soci. Lascia le briciole agli attaccanti neroverdi. Un po’ troppi i palloni sparacchiati via senza troppo pensarci.

Gallo 5: Netto passo indietro rispetto alle brillanti ultime prove. Sui cross al centro – salvo una rara eccezione – non è quasi mai preciso, ma non è una novità. Questo è un aspetto sul quale sia lui, sia Baroni, dovrebbero insistere di più. Si affloscia col passare dei minuti. Male soprattutto nella ripresa.

Blin 5,5: Passo indietro anche per il risolutore di Bergamo. Si fa vedere ben poco in fase di appoggio all’azione offensiva, ma anche in fase di contenimento spesso è fuori tempo.

(73′ Gonzalez) 5,5: Tutti si aspettavano il suo ritorno da titolare e invece Baroni lo fa partire dalla panchina. Dinamico, ma non particolarmente efficace. Bene per la voglia che ci mette in campo.

Hjulmand 6,5: Il capitano continua a sfornare prestazioni d’alto livello in serie. Abile a rompere il gioco avversario, preciso quando c’è da far girare il pallone. Un po’ in ritardo sul gol ospite, anche se Thorstvedt non era di certo il suo uomo.

Maleh 6: Prova incoraggiante dell’italo-marocchino fatta di tempismo negli interventi, di raddoppi nelle marcature e di qualche buona iniziativa in ripartenza. Da migliorare il suo apporto in zona conclusione.

(79′ Askildsen) sv: Pochi minuti per il norvegese ma un buon pallone che meritava altro esito.

Strefezza 5,5: Giornata storta per il miglior uomo del Lecce. Il gol mancato da due passi è eloquente. E se il più tecnico dei giallorossi non è in giornata, il finale è pressoché scontato.

Ceesay 5: Poco preciso e poco efficace. raramente si libera dalla marcatura avversaria o esce dalla morsa dei centrali neroverdi. La voglia di lottare non manca, ma, come già scritto in altre occasioni, ai centravanti si chiede, in primis, di tirare verso la porta. E il Lecce, contro il Sassuolo, non ha fatto un tiro in porta.

(46′ Colombo) 5: Vedi Ceesay, con l’aggravante di esser saltato fuori tempo sul gol partita del Sassuolo.

Banda 5,5: Colleziona un altro cartellino giallo dopo nemmeno 20 minuti e ciò gli pregiudica il prosieguo della gara. Dovrebbe essere più efficace, pratico e pragmatico negli ultimi metri, ma questo, di certo, non lo si scopre oggi.

(46′ Oudin) 5,5: Dà la scossa ad un attacco giallorosso sin troppo cloroformico ma non è preciso al tiro. AAA Cercasi precisione sotto porta. Confeziona un bell’assist per il centro area, su cui Colombo non ci arriva, poi Strefezza sciupa un gol fatto. Sciupa un paio di palloni decisamente pesanti.

All. Baroni 5,5: La casella dei tiri in porta rimane ferma a zero. Lo specchio di una gara che poteva, quantomeno, chiudersi con un pari che non sarebbe stato un furto, anzi. Servirebbe cattiveria, soprattutto sotto porta, ma gli uomini a sua disposizione quelli sono. I cambi non hanno dato la scossa e il Lecce paga carissimo un errore. Il Sassuolo, nelle due partite, porta a casa sei punti, quando un paio sarebbero stati più giusti. Resettare subito e pensare a Milano.

SASSUOLO: Consigli sv – Zortea 5,5, Erlic 6, Tressoldi 6,5, Rogerio 6 – Frattesi 5,5 (60′ Thorstvedt 7), Obiang 6 (60′ Lopez 6), Matheus Henrique 6 – Berardi 6 (90+5′ Ferrari sv), Defrel 5,5 (60′ Pinamonti 5,5), Bajrami 5,5 (83′ Cejde sv). All. Dionisi 6.