NARDÒ – Ragno: “Un derby tosto che ci carica di autostima. Siamo lì e sognare non costa nulla”

Foto: N. Ragno (@D. Nestola)

Nicola Ragno si gode i tre punti, conquistati al “Bianco”, che proiettano il Nardò a -2 dalla Virtus Francavilla. Eppure l’avvio di gara, contro il dinamismo del Gallipoli e il momentaneo quanto illusorio vantaggio giallorosso, non sembrava benaugurante: “La situazione incerta che si era creata – commenta il tecnico molfettese in conferenza stampa – quando non sapevamo se giocare o meno, ci ha giocato un brutto scherzo. Il Gallipoli in casa non ha fatto sconti a nessuno e ci aspettavamo un derby difficile, così è stato fino all’ultimo secondo. Siamo stati bravi a portare a casa tre punti, merito ai ragazzi anche se, sul finale, qualche espulsione potevamo evitarla. Come al solito dobbiamo ricevere lo schiaffo prima di reagire: abbiamo incassato il gol, poi nel secondo tempo abbiamo evidenziato la voglia giusta per vincere. Abbiamo sfruttato gli schemi su palle inattive, su fallo laterale e calcio d’angolo, e beneficiato di un rigore nettissimo”.

Impossibile non pensare alla classifica, che vede il Toro a ridosso della prima posizione: “Guardiamo sempre in casa nostra – ammonisce Ragno – sulla carta, valutando il venticinquesimo turno alla vigilia, direi che potevano vincere tutte e cinque le prime della classe. Aver rosicchiato altri punti su alcune compagini ci fornisce ancora più autostima e fiducia nei nostri mezzi. Per noi saranno tutte finali, nove partite come quella col Gallipoli. Dovremo essere bravi a crederci ancora. Siamo a due punti dalla capolista, abbiamo recuperato otto punti in quattro gare e sognare non costa nulla. Continuiamo a vincere, poi se anche i risultati delle altre dovessero essere a noi favorevoli saremo contenti”. 

Lorenzo FALANGONE
Nato 27 anni fa a Nardò. Dottore in Comunicazione e Giornalista pubblicista. Caporedattore di SalentoSport e reporter per PiazzaSalento. Premio "M. Campione" 2015 come miglior articolo sportivo di Puglia. Autore del libro "Per dirti ciao".

Articoli Correlati

Lascia un commento