NARDÒ – Pomigliano al tappeto, il sogno granata continua…

Bello, cinico e sempre più sicuro di sé. Il Nardò di Maiuri infligge un secco 2-0 al Pomigliano, infila la quinta vittoria consecutiva e sale ufficialmente sul treno delle grandi.

Per la sfida con i campani si rivede la coppia Majella-Montaldi, in panchina l’ultimo arrivato Terracciano. Dall’altra parte il tecnico Ferraro punta tutto sul bomber capitano Auricchio.

Pronti via e subito Irace coglie un pallone vacante e tenta un pallonetto che non trova fortuna. Immediata risposta dei grigiorossi con D’Imporzano che dai 30 metri non inquadra di un pelo la porta di Sorrentino. Il portiere granata trema ancora alla mezzora sul tiro di Pastore che si spegne sul fondo. È un continuo botta e risposta: tre minuti più tardi tocca a Majella divorarsi il goal del possibile vantaggio in semi rovesciata. Il primo tempo si conclude a reti bianche.

Nella ripresa il ritmo tambureggiante prosegue: Cornacchia prima e Diallo poi sfiorano il bersaglio grosso, ma il goal è nell’aria. Ventiduesimo: Irace pesca Palmisano che insacca, Toro in vantaggio. Due minuti dopo ancora capitan Irace in versione assist-man serve Majella, l’attaccante napoletano si fa perdonare l’errore precedente e brucia nuovamente Polizzi. Il Pomigliano sembra abbattuto e fatica a creare seri pericoli alla retroguardia granata.

La vittoria è ormai cosa fatta e al triplice fischio sugli spalti è festa grande. Il sogno di competere con le grandi è ormai realtà. Nardò in terza posizione, la capolista Arzanese, lontana sei punti, è nel mirino dei granata.

Lorenzo FALANGONE
Nato 27 anni fa a Nardò. Dottore in Comunicazione e Giornalista pubblicista. Caporedattore di SalentoSport e reporter per PiazzaSalento. Premio "M. Campione" 2015 come miglior articolo sportivo di Puglia. Autore del libro "Per dirti ciao".

Articoli Correlati