DILETTANTI – Tartaglia sulle salentine: “Casarano squadra da battere, al Nardò manca qualcosa. Ugento squadra tosta. Racale favorita in Promozione”

L'ex tecnico di Aradeo e Maglie ed ex capitano del Nardò da giocatore, analizza le prime giornate dei campionati dilettantistici delle salentine. "Il Fasano è una buona squadra ma sarà difficile vederla in testa sino alla fine"

tartaglia graziano ss daniele palama

Foto: G. Tartaglia (©SalentoSport/D. Palamà)

Graziano Tartaglia, storico capitano del Nardò con cui, nel 2009/10, ha vinto campionato e Coppa Italia Eccellenza, traccia un mini-bilancio delle squadre salentine impegnate nei campionati dilettantistici. “In Serie D il Fasano non è un sorpresa – afferma a SalentoSportperché lavora da tre o quattro anni con mister Laterza e ha già una squadra collaudata a cui hanno aggiunto dei giocatoribravi in sede di mercato. È una squadra arcigna che sta facendo bene, ma sarà difficile vederla sino alla fine in testa alla classifica. Ci sono squadre molto più attrezzate come per esempio il Casarano che ha 30 giocatori d’altissimo livello, ha tradizione e può fare bene. A mio avviso è la squadra accreditata per la vittoria finale e non sarà facile per nessuno affrontarla”. Sul ‘suo’ Nardò: “Di base ha un buon organico – continua Tartaglia – li ho visti giocare e daranno filo da torcere a tutti. Ma, sicuramente, manca qualcosa nella rosa, almeno un giocatore per reparto, manca chi può dare un ricambio. Sicuramente la società farà di tutto per prendere questi giocatori e non sarà facile, i granata dovranno lottare sino alla fine, sarà un campionato duro e molte squadre arrancheranno contro sei o sette squadre che sono di un’altra categoria”.

Scendendo di un gradino, mister Tartaglia analizza la Premier League pugliese: “L’Ugento è una squadra tosta, ha fatto un buon mercato, ha sempre lavorato bene con mister Oliva. Quando una squadra ha un suo modo di giocare abbastanza collaudato è sempre difficile affrontarla. Ora sta facendo molto bene e non sono da meno le altre salentine, pur con qualche difficoltà. Il Gallipoli ha vinto la prima partita, l’otranto è sempre una squadra collaudata ed esperta per questa categoria, la Deghi è una società seria e sicuramente farà un campionato tranquillo. L’esonero di Lima? Non so perché sia stato sollevato dall’incarico, sicuramente la società ha fatto una scelta che non si è basata sui risultati, come hanno detto”.

Per chiudere, l’ex allenatore di Aradeo e Maglie dà uno sguardo al girone B di Promozione: Racale, Matino e Maglie sono squadre che sicuramente saranno protagoniste, col Racale un gradino al di sopra delle altre. Il Sava non è sicuramente una sorpresa, avendo dei giocatori esperti e navigati come Mignogna e Beltrame, per esempio. Sarà un campionato bellissimo”.

Marco MONTAGNA
Giornalista pubblicista dal 2012, fondatore e direttore responsabile di SalentoSport, collaboratore di Tuttomercatoweb dal 2009, corrispondente per Piazzasalento dai Comuni di Melissano, Racale e Alliste dal 2011 al 2017, collaboratore per la redazione sportiva del Nuovo Quotidiano di Puglia dal 2015.

Articoli Correlati