Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

foto: G. Costantino

CASARANO – Costantino: “Raccogliamo i frutti del lavoro svolto”. Ottimisti Monaco e Parisi

Il Casarano liquida il Martina con un gol di Saraniti e rosicchia due punti alla capolista.

“Dedico questa vittoria a Gianpaolo Luperto, preparatore dei portieri, per alcuni problemi familiari. A volte – dichiara mister Costantino si trascura l’importanza dello staff. Io ho la fortuna di avere uno staff eccezionale. Il Martina è una squadra che solitamente fa tanti gol, ma che ne subisce parecchi. Abbiamo fatto un ottimo primo tempo, dopo il gol ci siamo abbassati un po’. Secondo tempo così e così: il Martina ha cercato il pareggio e noi eravamo un po’ sulle gambe. Risultato meritato, ma onore al Martina che ha fatto una gran bella partita. A un certo punto della partita, la scelta era concedere qualcosa ai loro attaccanti o ai loro terzini, ho messo dentro Cipolletta per cercare di avere un po’ di copertura centrale. Baietti, poco impegnato. Sono contento che siamo migliorati nella fase difensiva. Il Martina, per l’impegno profuso, meritava il pareggio, perché non si è abbattuto. Sul piano delle occasioni, ne abbiamo avute di molto pericolose. Siamo andati sul fondo tantissime volte. Anche il gol fatto è stato un bellissimo gol. Sul piano del gioco l’abbiamo controllata, è normale. Monaco ha fato una grande partita, come play è molto funzionale, è stata la partita in cui abbiamo cercato di costruire da dietro. È stato attento in fase di interdizione e in fase di costruzione. Rispetto all’andata abbiamo dimostrato maggiore maturità, frutto del lavoro, magari siamo più intelligenti nel leggere la partita. A Martina era la nostra prima gara, ora siamo una squadra più solida. Abbiamo preso pochi gol, ma in fase offensiva costruiamo 3-4 palle gol a partita. Manchiamo ancora della giocata finale, perché siamo andati tante volte sul fondo e abbiamo avuto molta imprecisione. Per il resto, difendiamo alti, cerchiamo di giocare la palla, adesso si lavora meglio di reparto. Strambelli, sotto l’aspetto tecnico primo tempo incredibile, funzionale a quello che vogliamo in campo, peccato per il gol. La sostituzione era motivata da ragioni fisiche. Per quanto fatto vedere in gara e in allenamento promuovo tutti i nuovi arrivati”.

Soddisfazione per la prestazione personale e per il risultato il neoacquisto Monaco.

“Sono contento – dice il centrocampista – è andata bene al di là della prestazione personale. Siamo al terzo risultato utile consecutivo, bisogna continuare su questa strada. Abbiamo sofferto nel secondo tempo, ma era importante vincere. Abbiamo meritato di vincere, ci abbiamo creduto. Bisogna lavorare per non sbagliare. Mi sono trovato bene dal primo giorno di allenamento, con giocatori così forti è facile ambientarsi. Quest’anno ho giocato anche mezzala oltre a play. Mi metto a disposizione, là dove ha bisogno il mister”.

Ottimista per il futuro Parisi.

“Nel finale, con al difesa a 5 siamo – aggiunge l’under –, stati più tranquilli, anche grazie all’ingresso di Cipolletta. Abbiamo conquistato due vittorie consecutive e delle prossime tre partite due saranno in casa. Si pensa positivo, pensiamo in grande, siamo un gruppo vincente, cerchiamo di portare tanti punti in casa e fuori. All’andata in casa non abbiamo fatto tanto, cerchiamo di rifarci nel girone di ritorno. Siamo in ottima condizione, frutto del lavoro del nostro preparatore che ci fa lavorare bene e in campo risentiamo poco e niente”.