Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

SERIE B – La ripresa dopo la sosta e il Frosinone: due ostacoli niente male per il Lecce. Programma e arbitri

Dopo la lunga pausa per le nazionali, ritorna in campo la Serie B per lo sprint finale. Così come all’andata, la gara tra Lecce e Frosinone arriva dopo l’interruzione del campionato. Il 20 novembre, allo stadio “Stirpe” di Frosinone, finì 0-0. Al rientro dopo la pausa dei primi di settembre, il Lecce colse un altro pari a reti bianche a Benevento. Idem per la pausa nazionali di ottobre: 1-1 ad Ascoli. Solo dopo la pausa lunga per le festività natalizie, i giallorossi hanno vinto al rientro in campo (0-1 a Lignano contro il Pordenone, penultimo in classifica). Coda e compagni, invece, non hanno riposato nella pausa prevista per fine gennaio, avendo dovuto recuperare il match col Vicenza.

Insomma, il Lecce soffre un po’ la ruggine dopo i giorni di riposo. Ma, ora, non c’è più molto margine d’errore, dato che i punti, d’ora in poi, peseranno di più. La squadra di Fabio Grosso ha vinto le ultime quattro partite di fila in casa (battendo Reggina, Cosenza, Alessandria e Benevento, prima della sosta) ma ha raccolto solo due pareggi nelle ultime cinque trasferte. In generale, però, i canarini possono vantare ben cinque successi esterni e su campi di tutto rispetto come Vicenza, Como, Benevento, Pisa e Parma. Non sarà, dunque, una passeggiata.

Sui 12 incontri giocati a Lecce, il Lecce ne ha vinti sei, perdendone due e pareggiandone quattro. L’ultimo confronto diretto, quello dello scorso torneo di B del dicembre 2020, si chiuse con un pareggio per 2-2 (Parzyszek, Adjapong, Mancosu, Novakovich all’ultimo minuto, dati wlecce.it). La più recente vittoria giallorossa è datata aprile 2014 (2-0, Beretta e Bogliacino), mentre l’ultima vittoria ciociara nel Salento risale al settembre 2009 (1-3, Baclet, poi Calil due volte e Troianiello; era il Frosinone di Moriero).

Per la Cremonese capolista, ci sarà la sfida casalinga contro la Reggina, squadra intenzionata a provare la volata per i playoff. Fari puntati su Benevento-Pisa, alle 16.15 di domani. Domenica, invece, in campo il Brescia (in casa col Vicenza) e il Monza (atteso dal derby di Como).

Il programma e le designazioni arbitrali della 32esima giornata:

sab. ore 14

Alessandria-Spal: Simone Sozza di Seregno (Bindoni-Tolfo; IV Tremolada; VAR Maggioni-Raspollini)

Ascoli-Pordenone: Francesco Cosso di Reggio Calabria (Laudato-D’Ascanio; IV Di Marco; VAR Pezzuto-Muto)

Cittadella-Ternana: Gianpiero Miele di Nola (Paganessi-Rossi M.; IV Fontani; VAR Paterna-Capaldo)

Cosenza-Parma: Valerio Marini di Roma 1 (Della Croce-Gualtieri C-; IV CArella; VAR Sacchi-Bottegoni)

Cremonese-Reggina: Eugenio Abbattista di Molfetta (Fiore-Lanotte; IV Gualtieri M.; VAR Aureliano-Scatragli)

Lecce-Frosinone: Marco Guida di Torre Annunziata (Miele D.-Yoshikawa; IV Cascone; VAR Minelli-Colarossi)

sab. ore 16.15

Benevento-Pisa: Antonio Di Martino di Teramo (Di Iorio-Rossi C.; IV Feliciani; VAR Dionisi-De Meo)

dom. ore 15.30

Brescia-LR Vicenza: Matteo Gariglio di Pinerolo (Sechi-Avalos; IV Cavaliere; VAR Serra-Lombardo)

Como-Monza: Alessandro Prontera di Bologna (Bercigli-Affatato; IV Panettella; VAR Fabbri-Baccini)

Crotone-Perugia: Giacomo Camplone di Pescara (Liberti-Nuzzi; IV Pirrotta; VAR Ayroldi-Prenna)


CLASSIFICA: Cremonese 59; Pisa 58; Monza 57; Lecce 56; Brescia 54; Benevento e Frosinone 51; Ascoli 49; Perugia 46; Cittadella 44; Reggina 43; Ternana e Como 41; Parma 39; Spal 32; Alessandria 25; Vicenza e Cosenza 24; Crotone 19; Pordenone 14.

(foto Coribello/SalentoSport)