SERIE A – Il ministro Spadafora: “I grandi club devono capire che nulla sarà come prima. Ripresa il 3 maggio? Irrealistico”

Si va verso la proroga allo stop di tutto lo sport sino almeno a fine aprile. Previsto uno stanziamento di 400 milioni per lo sport di base e dilettantistico

spadafora-vincenzo-ministro-mar-20

Foto: V. Spadafora

A pochi giorni dalla scadenza fissata dai primi DPCM (3 aprile), il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, intervistato da Repubblica, preannuncia l’estensione dello stop per almeno un altro mese.

“Riprendere le partite il 3 maggio è irrealistico – ha detto – e domani proporrò di prorogare lo stop alle competizioni sportive di ogni ordine e grado a tutto aprile, estendendo le misure anche agli allenamenti“.

Sulla Serie A: “Lo sport non è solo calcio e il calcio non è solo Serie A, da cui mi aspetto che le richieste siano accompagnate da una seria volontà di cambiamento, giacché le grandi società vivono in una bolla, al di sopra delle loro possibilità, a partire dagli stipendi milionari dei calciatori. Devono capire che, dopo questa crisi, nulla sarà come prima“.

Sul calcio dilettantistico: “Destinerò un piano straordinario di 400 milioni allo sport di base, alle associazioni dilettantistiche sui territori, a un tessuto che, sono certo, sarà uno dei motori della rinascita”.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati