CALCIO – Ufficiale: ripartono Serie A, B e C. Dilettanti, la stagione finisce qui: il comunicato

Si proverà a portare a termine i campionati professionistici nazionali. In caso di ulteriore sospensione, previsti mini playoff e mini playout ancora da decidere. La nuova stagione ripartirà il 1° settembre. Ma Ghirelli (Serie C): "Non siamo in grado di tornare a giocare"

figc-generica-federazione

Dopo una ridda di ipotesi e di controipotesi, di comunicati ufficiosi e quasi ufficiali, ecco la nota, questa volta sì, ufficiale, da parte dell’organo massimo del calcio italiano: la Figc. Serie A, B e C proveranno a ripartire per completare la stagione, i dilettanti si fermano qui.

Di seguito il comunicato della Federazione.

In ossequio al principio del merito sportivo quale caposaldo di ogni competizione agonistica, come previsto dal CIO e dal CONI, e in conformità alle disposizioni emanate dalla FIFA e dalla UEFA nelle scorse settimane, nonché a seguito della pubblicazione dell’art. 218 bis del cosiddetto ‘Decreto Rilancio’, la FIGC ha espresso la volontà di riavviare e completare le competizioni nazionali professionistiche fissando al 20 agosto la data ultima di chiusura delle competizioni di Serie A, B e C. Precedentemente al riavvio dell’attività agonistica sarà competenza del Consiglio Federale determinare i criteri di definizione delle competizioni laddove, in ragione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, le stesse dovessero essere nuovamente sospese, secondo i principi di seguito indicati: individuazione di un nuovo format (brevi fasi di playoff e playout al fine di individuare l’esito delle competizioni ivi incluse promozioni e retrocessioni; in caso di definitiva interruzione, definizione della classifica anche applicando oggettivi coefficienti correttivi che tengano conto della organizzazione in gironi e/o del diverso numero di gare disputate dai Club e che prevedano in ogni caso promozioni e retrocessioni.

Infine, per effetto di quanto deliberato, la stagione sportiva 2020/2021 avrà inizio il prossimo 1 settembre.

Per quanto concerne, invece, l’attività dilettantistica, ivi compresa quella femminile fino alla Serie B, valutate le condizioni generali e l’eccezionale situazione determinatasi a causa dell’emergenza Covid-19, il Consiglio ha deliberato di interrompere definitivamente tutte le competizioni, rinviando ad altra delibera i provvedimenti sugli esiti delle stesse competizioni. Resta fissato al 30 giugno il termine per la conclusione dell’attuale stagione sportiva.

Per quanto riguarda la Serie A Femminile, è stato deciso di verificare nei prossimi giorni le condizioni di ripresa, in base all’applicabilità dei protocolli sanitari da parte dei Club e alla disponibilità di contributi da parte della FIGC.

Ora la decisione dovrà essere ratificata dalle singole federazioni, nazionali e territoriali.

+++ Aggiornamento delle 19.40 +++ – Il presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, però, frena: “Quello che è uscito dal Consiglio federale non mi soddisfa per nulla. Non siamo in grado di tornare a giocare, ce lo hanno detto anche i 60 medici sociali” (fonte Sky).

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati