UGENTO – Al lavoro per la costruzione della prima rosa di Eccellenza. Il ds Bavone: “Cerchiamo due pedine per reparto”

"Ringrazio la società per avermi riconfermato - dice il ds giallorosso -. Col mister stiamo lavorando per capire in che settori rinforzare la rosa. Salvarci sarebbe un'altra vittoria"

bavone-loris-ugento

Foto: L. Bavone

L’Asd Ugento Calcio si prepara ad affrontare il suo primo campionato di Eccellenza pugliese. Ci sarà ancora il riconfermato direttore sportivo, Loris Bavone: “Ringrazio la società per avermi confermato – afferma a SalentoSporte avermi dato fiducia per un campionato così difficile come quello di Eccellenza pugliese, dopo tre stagioni passate alla corte del presidente De Nuzzo, coi tanti problemi affrontati, come in tutte le società di calcio ci possono essere, a cui sono seguiti tanti risultati positivi centrati, come le due promozioni e un sesto posto. Ci è voluto poco, quindi, per trovare un accordo col nuovo direttore generale Donato Citignola, persona che stimo e competente sul calcio, che conosce i problemi delle società e del territorio ugentino. Altre figure importanti subentrate quest’anno – continua Bavonesono quella di Edoardo Macagnino, storico tifoso e dirigente dell’Asd Ugento, persona che è sempre stata in prima linea per il calcio ugentino, e Carmine Congedi, che già negli ultimi anni era presente nell’organico societario. I due ricopriranno il ruolo di team manager. Ci sarà anche la figura del dirigente accompagnatore, Piero Ventura, persona con esperienza nel settore dirigenziale. Quest’anno, la società ha, infatti, cercato di rinforzarsi nei quadri dirigenziali, aspetto che, in un campionato di Eccellenza, è estremamente importante”.

Sulla costruzione della prossima rosa, Bavone confida che ancora si sta lavorando sugli aspetti preliminari: “In questo periodo ancora non sappiamo quanti e quali giocatori riconfermare della rosa della scorsa stagione. Stiamo lavorando, sicuramente sarà un bel gruppetto, specialmente nel reparto under. Nuovi innesti? Insieme a mister Oliva stiamo cercando di capire in che settori rinforzare la rosa. Sicuramente interverremo con due pedine per reparto, senza mai perdere di vista la situazione budget e i notevoli costi che ci possono essere per allestire una squadra in Eccellenza. Le difficoltà che incontreremo nella prossima stagione? Sappiamo che ci dovremo confrontare con realtà calcistiche di notevole importanza come Barletta, Martina, Trani, Corato, Molfetta, solo per citarne alcune, ma cercheremo di non arrivare impreparati e, nonostante il fatto che saremo esordienti in Eccellenza, faremo del nostro meglio per raggiungere la salvezza che, per Ugento, rappresenterebbe una vittoria per il secondo anno di fila”.

Capitolo ringraziamenti: “Innanzitutto all’Amministrazione comunale e a tutti i nostri sponsor che ci aiutano economicamente e non ci fanno mancare nulla. Poi al nostro presidente e al vice presidente, che, con tante problematiche, riescono a fare calcio sul territorio. Non per ultimo, grazie ai nostri tifosi che, nella passata stagione, sono stati una pedina importante per arrivare al successo. Quindi per il prossimo anno non potremo fare a meno di tutto questo ben figurare nel massimo campionato regionale”.

Marco MONTAGNA
Giornalista pubblicista dal 2012, fondatore e direttore responsabile di SalentoSport, collaboratore di Tuttomercatoweb dal 2009, corrispondente per Piazzasalento dai Comuni di Melissano, Racale e Alliste dal 2011 al 2017, collaboratore per la redazione sportiva del Nuovo Quotidiano di Puglia dal 2015.

Articoli Correlati