Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

TAURISANO – Preite: “Le difficoltà del 2020 come lezione di vita per ripartire”

Il 2020 per il Taurisano è stata senza alcun dubbio un anno dai due volti. Dopo l’ottima partenza nello scorso campionato, con dei pregevoli risultati ed un progetto che, sotto la guida di Rocco Stifani, sembrava decollare, è arrivata la grande incertezza dell’estate. L’amore e la passione del neo presidente Luigino Preite hanno portato la società granata ad una nuova ed ennesima ripartenza, con grande sacrificio e spirito di appartenenza, prima che l’emergenza sanitaria bloccasse nuovamente tutto, colpendo in pieno proprio il sodalizio granata, ma anche, più in generale, la cittadina di Taurisano.

TRA SPAVENTO E VOGLIA DI RIPARTIRE“Se dicessi che l’anno appena trascorso è stato difficile – afferma Preite – direi un’ovvietà che è sotto gli occhi di tutti. Però mi piace pensare all’inizio travagliato della mia avventura come presidente della Asd Taurisano, alle speranze, alle aspettative, alla voglia di fare. Ho puntato subito sullo spirito di squadra, sull’unione di intenti, sugli obiettivi comuni: nonostante mezzi e modi, dovevamo insieme raggiungere lo stesso traguardo. Il Covid, ad un certo punto, ha arrestato la nostra corsa colpendo al cuore la nostra associazione e in generale tutto il settore calcistico, ma probabilmente ci ha resi più ostinati e più speranzosi nell’attesa della riapertura del campionato di promozione. La ripresa ci garantirebbe il sostegno da parte delle aziende del territorio e la fiducia dei nostri tifosi che, comunque, costantemente e nonostante tutto, hanno garantito il loro appoggio e la loro solidarietà. In tal caso, avremmo inoltre intenzione e bisogno di acquistare un nuovo attaccante per mantenere una posizione dignitosa in classifica e per puntare via via a qualcosa in più. Sento di poter dire che le difficoltà dell’anno appena finito sono state certamente una lezione di vita per tutti ed un monito per fare di più e meglio. Aspettando lo ‘start’.