PROMOZIONE/B – Annullata la penalizzazione alla Toma Maglie: come cambia la classifica

La Corte d'appello federale ha esteso il provvedimento di estinzione anche alle parti che non avevano presentato ricorso, tra cui anche il Maglie. I fatti riguardano gli illeciti sportivi del torneo di Promozione 2015/16. I giallorossi risalgono a 41

tribunale giudice sportivo disciplinare generica

Annullata la penalizzazione di sei punti alla Toma Maglie. I giallorossi, quindi, passano da 35 a 41 punti, piazzandosi al quinto posto della classifica del girone B di Promozione, in attesa di ufficializzazione e di verdetti, come tutti gli altri tornei dilettantistici.

Racale 54 (24 gare); Matino 51 (23); Ostuni 43 (24); Manduria 42 (23); Maglie 41 (23); …

Tutto questo, a bocce ormai ferme da tempo e col campionato di competenza quasi concluso (mancavano solo cinque giornate al termine prima della sospensione per l’emergenza sanitaria). La decisione è stata resa nota tramite Comunicato Lnd Puglia n. 95 nella giornata di ieri.

Circa un anno fa, la Corte d’Appello federale aveva dichiarato estinto il procedimento disciplinare a carico di: Manduria Sport, Antonio Obbiettivo (ex dirigente Pro Italia Galatina), Costantino Masciullo (ex presidente della Pro Italia), Antonio Renis (ex calciatore della Toma), Lorenzo Adamuccio (ex dirigente della Toma) e Cosimo ‘Mino’ Manta (ex dirigente dell’Us Galatone) per i fatti degli illeciti sportivi risalenti al campionato di Promozione 2015/16, sui quali, in primo grado, il Tribunale federale di Bari aveva emesso una raffica di condanne.

La Corte d’Appello federale, però, aveva dichiarato estinto il procedimento per decorrenza dei termini, nei confronti delle parti ricorrenti. Da ieri, il provvedimento di estinzione ha riguardato anche chi non aveva presentato ricorso in appello, ossia:

– Toma Maglie (sanzionata con sei punti di penalizzazione);

.- Us Galatone Asd (sei punti da scontarsi quando dovesse cessare la sua inattività Figc);

– Pro Italia Galatina (esclusione da tutte le competizioni agonistiche obbligatorie);

– Luciano Coluccia (5 anni di inibizione con preclusione definitiva);

– Pasquale Danilo Coluccia (idem c.s.);

– Giuseppe Spadavecchia (4 anni di inibizione);

– Giuseppe Pietro Mosca (10 mesi di inibizione);

– Daniele Gallone (2 anni di inibizione);

– Mauro Giordano (idem c.s.)

– Massimo De Leo (idem c.s.);

– Christian Cimarelli (idem c.s.);

– Rudi Previderio (10 mesi di inibizione).

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati