ECCELLENZA – La voce dei protagonisti al termine delle sfide di ritorno di Coppa Italia

Si è chiuso il primo turno di Coppa Italia Eccellenza. Soddisfazione in casa Ugento, Matino e Deghi. Sportillo guarda al futuro con ottimismo

pallone-dilettanti-2020-21

Il commento di alcuni dei tecnici delle salentine dopo le gare di ritorno del primo turno di Coppa Italia Eccellenza.

OLIVA (UGENTO) – “Questo è stato un doppio confronto dove entrambe le squadre meritavano di approdare al turno successivo. Sia noi che il Racale abbiamo proposto un bel calcio, considerando sempre che si è tornati in campo dopo un lunghissimo stop. Credo che sia stato un doppio confronto aperto fino alla fine, poi la lotteria dei rigori ci ha sorriso a noi. Dispiace per il mio fratellone Piero (Sportillo, ndr), ma son sicuro che il Racale possa dire la sua in questo campionato. Ora ricarichiamo le pile in vista dell’esordio in campionato, dove finalmente si giocherà per i tre punti. Dopo penseremo alla Coppa, quando probabilmente affronteremo un’altra ottima squadra come il Matino”.

SPORTILLO (RACALE)“Sono molto soddisfatto del doppio confronto. La squadra ha risposto in maniera molto positiva, giocando molto bene in entrambi i match. Abbiamo saputo giocare a calcio quando per larghi tratti, soffrendo quando serviva soffrire. Dispiace, perchè uscire ai rigori fa sempre male, ma ripeto le risposte sono state molto positive e questo non può che rendermi orgoglioso. Ora pensiamo al campionato, provando già da domenica prossima a percorrere quella strada tracciata da un anno e mezzo a questa parte, sperando che si possano raggiungere gli obbiettivi il prima possibile”.


SALVADORE (DEGHI) – “Abbiamo interpretato al meglio la partita, con un ottimo primo tempo che ci ha consentito di mettere subito al sicuro la contesa. Nonostante un forte vento abbiamo sempre provato a giocare a calcio gestendo al meglio la palla. Nella ripresa siamo stati bravi ad amministrate il doppio vantaggio, trovando anche il terzo gol che ha di fatto archiviato la pratica. Con il passare delle partite stiamo iniziando a trovare i giusti meccanismi, perchè non va mai dimenticato che questa è una squadra totalmente nuova e che ha bisogno di tempo per trovare l’assetto migliore. Siamo comunque molto contenti del passaggio del turno, consapevoli del fatto che vi è ancora tanto da lavorare. Ovviamente i risultati positivi ci consentono di lavorare con maggiore fiducia, trovando pian piano la consapevolezza nei propri mezzi. Da domani ovviamente si comincia a pensare al campionato, dove occorrerà limitare al massimo il margine d’errore, perchè si giocherà per i tre punti. Lavoriamo ogni giorno per crescere e migliorare, con la convinzione che per ottenere il meglio questa squadra deve sempre andare a mille all’ora, senza concedere nulla al caso”.

Tempo di conferme in casa Matino, con gli uomini di Branà che forti dell’1-3 della gara d’andata, si sbarazzano del Gallipoli con un secco 2-0.

BRANÀ – “Sono contento della prestazione dei ragazzi, ma c’è sempre da migliorare. Nel complesso siamo stati comunque bravi a sfruttare al meglio le ripartenze, trovando l’uno due che ci ha consentito di blindare il risultato. Resta senza alcun  dubbio la soddisfazione per aver ottenuto il passaggio al turno successivo. Sicuramente affronteremo l’Ugento, ottima squadra e molto organizzata. Ripeto, occorre lavorare e migliore diversi aspetti, ma per ora ci godiamo il momento e soprattutto un gruppo che dimostra grande affiatamento. Ora la testa è a domenica prossima e all’esordio in campionato”.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati