ECCELLENZA – Dopo un paio di valzer c’è un inaspettato trio a comandare: il punto dopo la 2ª giornata

Audace Barletta, Ugento e Molfetta sono le uniche ancora a punteggio pieno. Le baresi non hanno ancora subito gol, mentre i giallorossi salentini hanno il miglior attacco del girone

esultanza-maiolo-Ugento-Gallipoli-CI-010919-ss-coribello

Foto: l'Ugento di mister Oliva (©SalentoSport/M. Coribello)

Tre squadre al comando dopo due giornate. Audace Barletta, Ugento e Molfetta viaggiano a punteggio pieno e lanciano segnali interessanti. In particolare, le due baresi mostrano grande solidità difensiva (sono le uniche a non aver subito ancora reti), mentre i leccesi confermano la solita vocazione offensiva (miglior attacco con sette gol all’attivo), tratto distintivo del gioco di mister Oliva.

Siamo ancora all’inizio, ma intanto è tutto fieno in cascina. Riparte dal suo bomber il Martina: la prima vittoria in campionato porta la firma di Nicolas Di Rito, autore di una doppietta contro l’Orta Nova. I tarantini spartiscono la piazza, a -2 dal primo posto, con il Bisceglie, corsaro, a tempo ormai, scaduto, sul campo del San Marco. E domenica prossima i biancazzurri andranno a fare visita proprio alla capolista Audace. Cancella lo zero dalla classifica il Gallipoli, che, di rigore, si aggiudica il derby tra salentine con la Deghi. E la vendetta dell’ex, Andrea Salvadore, è servita. E a proposito di ex, possiamo già considerare tale Francisco Lima, sollevato dall’incarico proprio all’indomani del ko casalingo con il Gallo. È durata solo meno di tre mesi l’avventura del brasiliano sulla panchina della Deghi.

Male anche l’altra salentina, l’Otranto, che cade in casa per mano di un Trani, che, nonostante l’inferiorità numerica, ha dimostrato grande solidità e pragmatismo. La formazione di mister Sisto ha così cancellato la penalizzazione in classifica di tre punti, portandosi a quota uno. Avvio orribile per il Vieste, il peggiore, probabilmente, degli ultimi anni. Ultimo posto e zero punti in compagnia della matricola San Marco e delle ben più blasonate Barletta e San Severo. Diciannove le reti complessive segnate.

Articoli Correlati