CASARANO – De Candia: “Vittoria per tutto l’ambiente, anche per chi compare poco. Otranto? Non abbassiamo la guardia…”

"Abbiamo giocato dinanzi a un grande pubblico ma non mi meraviglia. L'anomalia era la freddezza iniziale ma ci sta, quando si viene da anni difficili"

de-candia-pasquale-casarano ph. gigi garofalo

Foto: P. De Candia (©G. Garofalo)

Fonte: Gazzetta del Mezzogiorno |

Il Casarano centra il primo obiettivo stagionale dinanzi al pubblico delle grandi occasioni. La vittoria per 2-1 sul Corato consegna la Coppa Italia Regionale di Eccellenza nelle mani degli uomini di mister De Candia; Coppa che va ad aggiungersi agli altri due trofei analoghi conquistati dai rossoazzurri nel 2008-2009 e nel 2013-2014.

«Dedico questa vittoria – commenta a caldo mister De Candiaa tutto l’ambiente, allo staff tecnico e a quello medico, ma anche a chi compare di meno ma svolge un servizio importantissimo, come i magazzinieri, e, ovviamente, alla società tutta, al presidente, alla dirigenza, ai giornalisti che ci seguono e ai tifosi. Oggi abbiamo giocato dinanzi a un grande pubblico, ma questo non mi sorprende. Per il Casarano giocare dinanzi a questo pubblico non è fonte di meraviglia. Lo sarebbe se fosse il contrario. Ho ancora negli occhi un Casarano-Monopoli, in cui la Curva Nord era un muro rossoazzurro. L’anomalia, semmai, era la freddezza iniziale, che ci sta pure, quando si viene fuori da anni difficili. Noi, con i fatti, abbiamo cercato di portare i tifosi dalla nostra parte e oggi, dopo il pari, il loro sostegno è stato fondamentale ed è per questo voglio ringraziarli».

Poi l’attenzione si sposta sulla partita. «L’approccio alla gara – dice il tecnico – non è stato dei migliori, ma poi abbiamo preso le distanze. Il secondo tempo, invece, è stato molto positivo. Il Corato ha disputato la stessa gara di domenica, volevano portare la partita sulla parità, per poi cercare di trovare la zampata giusta. A conti fatti, hanno collezionato un paio di tiri in porta da fuori e qualche palla messa in area che poteva crearci delle difficoltà. Solo nell’occasione del pareggio siamo stati ingenui su una respinta sbilenca che è stata sfruttata al meglio dagli avversari».

La vittoria della Coppa Italia permette ai rossoazzurri di proseguire il cammino nella competizione, accedendo alla fase nazionale. «Si tratta di un primo traguardo – aggiunge De Candiauna tappa importante che ci dà il pass per proseguire questo cammino. Quando si ha l’occasione di competere a livello nazionale è sempre positivo».

Ora, però, il pensiero va già al campionato. Per una squadra attenta come il Casarano, dove nulla è lasciato al caso, i nove punti di vantaggio sulla diretta inseguitrice non significano ancora nulla. «Domenica andremo ad affrontare l’Otranto – conclude il mister – sarà un’altra partita dura, da preparare in pochissimo tempo. Il campionato nasconde molte insidie e non è il caso di abbassare la guardia proprio adesso».

Articoli Correlati