Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

ECCELLENZA – Bufi (Molfetta Calcio): “Tisci, dimettiti” e la Lnd Puglia invia un fascicolo alla Procura federale

Il Cr Puglia della Lega Nazionale Dilettanti invia un fascicolo in procura federale alla luce delle dichiarazioni rilasciate dai dirigenti della Molfetta Calcio. In particolare, il dirigente Saverio Bufi, dal proprio profilo Facebook, aveva definito impreparato ed incapace di arbitrare il fischietto di Molfetta Calcio-Fortis Altamura, il signor Simone Trevisan della sezione di Mestre. Il risultato della partita (0-1) non è stato omologato, perché il Molfetta Calcio ha preannunciato ricorso per errore tecnico dell’arbitro. Poi, ha aggiunto: “Faremo richiesta formale di dimissioni a Tisci ed a tutto il suo consiglio, dato che probabilmente sono troppi anni al comando e gli hanno fatto perdere il senso dell’attenzione alle regole e ai regolamenti, dato che si è permesso ad una squadra come la Molfetta Sportiva di iscriversi quando non ne aveva la possibilità, ha permesso lo scempio di Avetrana e Terlizzi, dove, due società inadeguate, stanno mortificando la passione di avetranesi e terlizzesi, ma soprattutto hanno falsato totalmente un campionato importante come quello dell’Eccellenza pugliese (ricordate il Galatina lo scorso anno?)”.

In tutta risposta, questo il comunicato della Lega“Il Comitato Regionale Puglia della Lega Nazionale Dilettanti ha preso atto di alcune dichiarazioni pubbliche rilasciate dai dirigenti tesserati con la Società A.S.D. MOLFETTA CALCIO che ledono l’immagine della Classe Arbitrale e degli Organi Federali RegionaliIn data odierna, il Presidente del C.R. Puglia LND, Vito Tisci, ha inviato pertanto alla Procura Federale della FIGC un fascicolo contenente tutta la documentazione originale, corredata da una segnalazione di una Società affiliata, e resta in attesa delle determinazioni del caso”.