Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

BASKET A1/m – Enel Brindisi contro Pistoia esulta ma non esalta, Sacchetti: “Mi aspettavo di più”

La seconda giornata del girone di ritorno sorride ad Enel Brindisi che si impone contro The Flexx Pistoia 86-85. Fischio di inizio alle 18:15 con Sacchetti che schiera un quintetto diverso Cardillo e Agbelese, Esposito risponde con Petteway, Crosariol, Roberts, Moore R., Boothe

M’Baye trova il primo canestro per Brindisi, Moore R. replica. Pistoia non sbaglia da tre, Scott commette errori dalla lunetta, ma non delude dalla lunga. Brindisi (ri)trova Moore e i locali volano sul + 6 (21-15). Enel pasticcia in difesa, The Flexx rosicchia punti. Termina il primo periodo 23-20. 

L’avvio del secondo quarto obbliga Sacchetti a fermare il gioco. Scott e compagni non riescono a trovare la via del canestro, Pistoia ne approfitta e vola sul +6 (26.32) a 5’48” dalla fine del tempino. Brutto momento per i biancoazzurri, confusione e ingenuità spediscono le maglie brindisine dietro di 11. Enel Brindisi si riaccende con Agbelese, Goss e M’Baye dalla lunetta, ma i biancorrossi trovano spazi per aggiornare il punteggio. Si va alla pausa lunga sul 37-45.

Enel Brindisi apre il terzo periodo con un ferro, Pistoia con un canestro.  Scott  prima e M’Baye dopo per il-3 (44-47). Cardillo fa la voce grossa e Moore realizza dai 6.75 (51-49). Esposito richiama i suoi al 5’29”, i toscani  escono rinvigoriti dal timeout e si riportano nuovamente in vantaggio (53-58) Si gioca punto a punto con gli ospiti che continuano ad avere la meglio sotto canestro. Termina il terzo periodo 63-64.

Gli ultimi di gara sono al cardiopalma. Dieci minuti in cui regna l’equilibrio. A 3’42” è perfetta parità (73-73). Brindisi subisce la tecnica di Pettway, ma un Goss quasi impalpabile fino a 60” dal suon della sirena firma una tripla che vale una buona fetta di vittoria (80-79). Gli ultimi secondi si vivono dalla lunetta, si continua a giocare con intensità e determinazione. Ultimo possesso è nelle mani di Pistoia, ma questa volta il ferro è amico di Brindisi. Enel Brindisi batte The Flexx Pistoia 86-85.

Enel Brindisi torna alla vittoria dopo tre turni contro una Pistoia quasi perfetta. Brindisi parte male per poi reagire nel finale con errori grossolani che avrebbero potuto compromettere il risultato. Moore dopo le piovose critiche della settimana ha risposto con 24 punti, seguito da Scott (17 pt), Carter (16 pt) e M’Baye (14 pt). Pasticciona in difesa, ancora alla ricerca di  figure sotto canestro si affida alla grinta indiscussa di Cardillo, lottatore e vincitore morale del match. I toscani giocano bene, Pettway ne mette 20, Moore R 15, i loro punti gelano il PalaPentassuglia, ma non bastano per espugnarlo. Brindisi esulta per i due punti conquistati, poco meno per gioco espresso. Enel sale a 16 punti e raggiunge Pistoia.

Sacchetti nel postgara: ” Abbiamo giocato con paura il primo quarto, meglio l’atteggiamento del terzo. Abbiamo perso delle palle e commesso errori che non posso giustificare e dai  miei ragazzi mi aspettavo molto di più. Mi prendo questa vittoria importantissima che vale triplo”.


Enel Basket Brindisi-The Flexx Pistoia: 86-85

Enel Brindisi: Goss 8, Carter 16, M’Baye 14, Moore 24, Cardillo, Scott 17, Mesicek, Agbelese 7, Spanghero.
Pistoia: Boothe 6, Okereafor 8, Roberts 5, Antonutti 6, Lombardi 10, Moore 15, Petteway 20, Crosariol 9, Magro 6.
Parziali: 23-20,37-45,63-64, 86-85

Le altre gare

Capo d’Orlando – Venezia: 90-82 dts
Brindisi – Pistoia: 86-85
Cremona – Trento: 59-78
Caserta – Varese: 80-86
Pesaro – Torino: 65-66
Cantù – Brescia: 81-65
Sassari – Reggio Emilia: 82-72
Avellino – Milano

La classifica

Milano: 28, Venezia: 24, Avellino: 22, Sassari: 20,  Capo d’Orlando, Torino, Reggio Emilia: 18, Caserta, Brindisi, Brescia, Pistoia, Trento: 16, Cantù: 14, Varese, Pesaro: 10, Cremona: 8