LECCE – La road map del calciomercato invernale del presidente Sticchi Damiani: “Abbiamo le idee chiare su come muoverci”

Il numero uno giallorosso, dalle colonne del Nuovo Quotidiano di Puglia, parla dei progetti di rafforzamento della rosa: "Farias resterà a Lecce. Da lui mi aspetto il salto di qualità, così come da Babacar. Anche da Donati mi aspetto molto..."

sticchi-damiani-saverio-lecce ph m caputo

Foto: S. Sticchi Damiani (@M. Caputo)

Si è chiuso un anno bellissimo per l’Us Lecce, coinciso con il giorno clou della promozione in Serie A, l’11 maggio 2019.

“Se penso a ciò che abbiamo fatto tutti insieme – dice il presidente giallorosso, Saverio Sticchi Damiani in una lunga intervista al Nuovo Quotidiano di Puglia proprietà, direttore sportivo, tecnico, squadra e tifosi, mi viene da quasi da piangere. Un calciatore simbolo di questa grande impresa? Con tutti i giocatori ho un bellissimo rapporto basato sulla stima reciproca, ma se ne devo scegliere uno dico Marco Mancosu: è stato il primo acquisto del progetto tecnico affidato al direttore Meluso e, con noi, è partito dalla Serie C sino a diventare il capitano del Lecce in Serie A, riprendendosela con sacrificio e impegno dopo averla sfiorata da giovane”.

Gennaio, tempo di calciomercato invernale. Ecco alcuni concetti espressi da Sticchi Damiani: “Abbiamo già fatto diverse riunioni con ds e mister per valutare le esigenze tecniche ma anche quelle della proprietà che ha l’obbligo di tenere i conti a posto. Prima di operare in entrata, dobbiamo necessariamente effettuare qualche cessione per liberare posti in lista over. Sugli acquisti abbiamo le idee chiare e Meluso ha già avviato qualche contatto per mettere a posto centrocampo e difesa, settori numericamente più poveri, mentre in attacco abbiamo tanta qualità. Saranno ceduti quei calciatori che nella prima parte di stagione hanno dimostrato di non essere funzionali al progetto tecnico. Se arrivasse qualche offerta per qualche nostro calciatore dovrebbe essere una proposta così importante da fargli perdere la testa e lo stesso per la società. In quel caso, valuteremmo la situazione. Farias? Resterà a Lecce sino a fine stagione e spero anche in futuro. Da lui mi aspetto il salto di qualità, visto che, finalmente, si sta mettendo alle spalle i problemi fisici. Lui è un giocatore in grado di fare la differenza. Anche Babacar ha grandi qualità tecniche ma fin qui gli è mancato quel fuoco che deve necessariamente avere chi fa parte di una squadra che punta a conquistare la salvezza. Onestamente, qualcosa ha già fatto vedere contro il Bologna, mi auguro che il suo 2020 sarà così. Prenda esempio da Lapadula che si è calato sin da subito nella realtà dimostrando di essere un calciatore importante per il Lecce. E aggiungo Donati che, a 29 anni, ha la possibilità di tornare ad essere protagonista in Serie A con la maglia giallorossa. Mi aspetto molto anche da questo ragazzo”.

Infine, i buoni propositi per il nuovo anno: “Prometto l’impegno mio e dell’intera proprietà al fine di conservare la categoria. Non sarà certo un compito facile ma ce la metteremo tutta per restare in Serie A, un obieetivo da raggiungere tenendo sempre in equilibrio i conti”.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati