LECCE – Prestiti secchi, opzioni, rinnovi, prolungamenti, trasformazioni: il punto di mercato in casa giallorossa

Tante le matasse da sbrogliare in casa Lecce. Meluso dovrebbe puntare al rinnovo dei contratti di Tabanelli e Majer. Per Petriccione, La Mantia e Falco possibili prolungamenti

tabanelli-andrea-lecce-030419-ss-caputo-gol-cosenza

Foto: A. Tabanelli, una delle rivelazioni della stagione appena conclusa (©SalentoSport/M. Caputo)

Le prime operazioni per cominciare a costruire la rosa della prossima stagione in casa Lecce saranno i rinnovi e la risoluzione delle posizioni di alcuni calciatori in scadenza di contratto al 30 giugno.

Non dovrebbero esserci problemi sul rinnovo del contratto di Andrea Tabanelli, in scadenza a fine giugno, ma la volontà del calciatore è chiara: restare nel Salento e testarsi nuovamente nel massimo campionato, dopo le dieci presenze accumulate, tra Cesena e Cagliari, tra il 2014 e il 2015. D’altronde, il suo rendimento parla chiaro, come chiaro è il suo desiderio di continuare a vestire la casacca giallorossa: otto reti in 26 presenze da centrocampista (dieci delle quali subentrando a gara in corso), risultando, più volte, decisivo per le sorti del risultato finale.

La società comincerà a muoversi nei prossimi giorni, dopo un giusto periodo di stacco dopo la sbornia dei festeggiamenti post-11 maggio. La prossima rosa non dovrebbe rescindere dalla presenza di altri tre alfieri come Jacopo Petriccione, Filippo Falco e Andrea La Mantia, i quali, pur non avendo un contratto in scadenza a fine giugno (scadrà nel 2021), potrebbero essere premiati con una proposta di prolungamento e con un ritocco al rialzo dei rispettivi ingaggi, atto dovuto dopo un campionato super. Possibile che la società di via Costadura proponga un’estensione di contratto per altri due anni oltre alla scadenza naturale degli accordi già in essere.

Un’altra pedina che dovrebbe essere riconfermata è Zan Majer, arrivato a metà febbraio da svincolato e, lentamente, dopo un periodo di ambientamento, pedina imprescindibile nello scacchiere di Liverani, soprattutto nella parte finale del campionato, quando il mister lo ha utilizzato per tutti e 90′ minuti nelle gare – decisive per la promozione finale – contro Perugia, Brescia, Padova e Spezia.

Tutte da valutare, invece, le questioni riguardanti altri importanti protagonisti della cavalcata vincente di questa stagione come Simone Palombi, Biagio Meccariello, Manuel Scavone, Lorenzo Venuti. Discorso a parte perPanagiotis Tachtsidis.

Su Palombi, in prestito dalla Lazio, il Lecce può esercitare il diritto di riscatto con controriscatto in favore dei biancocelesti. Più o meno simile la posizione di Meccariello, preso in prestito dal Brescia, su cui il Lecce vanta il semplice diritto di opzione. In prestito secco è stato preso Scavone dal Parma che, salvo accordi diversi, dovrebbe tornare alla base. A titolo temporaneo, da Firenze, è giunto nel Salento Lorenzo Venuti, mentre per Tachtsidis il Lecce e il Nottingham Forest dovranno risentirsi per formalizzare la trasformazione del prestito semplice in contratto a titolo definitivo, essendosi verificata la clausola della promozione in Serie A. Da valutare, infine, le questioni Bovo (annuale in scadenza al 30 giugno) e Tumminello (prestito dall’Atalanta in scadenza a fine giugno).

Per il ds Meluso, quindi, ci saranno molte matasse da sbrogliare.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati