Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

foto: T. Morente

LECCE – Morente: “Punto a nove gol e mi ispiro a Ronaldo: ha sempre fame e non si arrende mai”

Seconda presentazione ufficiale in casa Lecce, quella di Tete Morente, classe 1996, attaccante esterno spagnolo proveniente dall’Elche, Serie B iberica.

Pantaleo Corvino: “Morente era già stato attenzionato nel mercato invernale, avevamo anche fatto un’offerta importante ma l’Elche poi ha voluto tenerlo in squadra sapendo che avrebbe potuto perderlo a fine anno. Lo abbiamo portato qui a parametro zero. È un esterno offensivo di piede destro, capace anche di giocare a piede invertito. Ha disputato circa cento partite in Liga, dando un’impronta importante delle sue capacità, realizzando otto gol e tanti assist nell’ultima stagione, nella quale ha avuto una media d’impiego altissima. Lo abbiamo tesserato con un contratto triennale con un anno di opzione ulteriore”.  

Tete Morente: “Il direttore mi ha trasmesso subito i valori del club, parlandomi dei tifosi e della città. La Serie A mi è sempre piaciuta, sono entusiasta di venire a giocare qui in Italia. Come numero di gol, visto che lo scorso anno ne ho segnati otto, punto a nove. Inizio contro Atalanta e Inter? Per me è un piacere giocare contro due grandi squadre, vengo qui con tante ambizioni, una delle quali è segnare il più possibile. Mi ispiro a Cristiano Ronaldo per come lavora, per la sua mentalità, perché non si arrende mai e perché ha sempre fame. Io sono come lui, non mi arrendo mai e ho molta fame e voglia di dare il massimo. La concorrenza? Bene quando ci sono più giocatori nella stessa posizione, sarà il mister a scegliere chi renderà di più. Ho seguito il Lecce nell’ultima parte dello scorso campionato. Che giocatore mi considero? Potente e rapido, soprattutto nell’uno contro uno“. 

Intanto è stata ufficializzata la prima amichevole. Il 17 luglio i giallorossi, alle ore 17, affronteranno al SSV Neustift-Stadion l’U.S. Saval Maddalena, formazione veronese di Seconda Categoria.