Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Mancosu: “Mister, sbrigati a tornare. Servono bastonate…”. Sticchi Damiani: “Siamo affaticati, senza Corini è un handicap”

La gioia di aver riscoperto il gusto della vittoria dopo un mese nelle parole del capitano del Lecce, Marco Mancosu, e del suo presidente, Saverio Sticchi Damiani.

MANCOSU“La vittoria significa tanto, perché siamo in difficoltà e fare i tre punti in questo momento è fondamentale. Non siamo guariti definitivamente, perché avvertiamo la difficoltà. Dobbiamo continuare a lavorare per ritrovare lo spirito d’unione, che, come la presenza dei tifosi, ci manca in questo momento. Rodriguez? È un ragazzo un po’ strano, in allenamento non si ferma mai e il massaggiatore deve entrare in campo almeno due o tre volte. Sono contento per lui, deve abituarsi al nostro calcio”. Messaggio a Corini: “Mister, sbrigati a tornare, perché abbiamo bisogno di te. I giocatori devono essere bastonati…”. Sul Cittadella, avversario di mercoledì: “Avversario insidioso, ogni volta che siamo andati lì abbiamo preso scoppole.

STICCHI DAMIANI“I ragazzi sono stati bravi a centrare questo risultato tra mille difficoltà. Rispetto alla gara col Pisa, contro i veneti ho visto un po’ di confusione, ma c’è stato comunque impegno e determinazione. In questo momento stiamo facendo fatica. Credo, però, che sia normale, perché è un handicap giocare senza il nostro allenatore tante partite in un periodo così delicato, e pesa anche negli allenamenti. Sicuramente sono stati indovinati i cambi e chi è entrato ha fatto molto bene. Stavolta mi piace sottolineare la prestazione dei giovani Rodriguez, Listkowski e Bjorkengren, oltre al nostro solito capitan Mancosu, protagonista di un gol d’autore. Voglio evidenziare la bella partita di Zuta, dopo tante critiche, spesso gratuite. Abbiamo bisogno di gente che giochi col sorriso e con la voglia di indossare questa maglia. Rodriguez? Un ragazzo esuberante, ha qualità che abbiamo già visto in allenamento”.