Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

CASARANO – Maci: “Che il 2021 sia l’anno della vittoria più bella, quella contro la pandemia”

Il calcio come strumento di evasione in un anno anomalo e drammatico e lo spiraglio di speranza che si intravede dalla campagna di vaccinazione. Questi i concetti espressi ai nostri microfoni dal presidente del Casarano, Giampiero Maci, come messaggio augurale di un anno nuovo che, finalmente, sia l’anno della ripartenza. Di seguito il testo integrale.

“L’anno che sta per chiudersi è stato oggettivamente talmente anomalo e drammatico che non ha un bilancio da esibire. Troppo fortemente condizionato dalla situazione sanitaria. Se vogliamo, sforzandoci, individuare un elemento di positività, questo è senza dubbio la volontà, la forza e la capacità di non abbattersi e di combattere le avversità che il mondo del calcio ha dimostrato non solo a livello di istituzioni ma anche e soprattutto a livello di società che, a denti stretti, pur tra mille difficoltà, hanno fatto si che questo sistema comunque andasse avanti. Lo sport e il calcio in particolare sono riusciti a dare a tutti gli appassionati comunque un momento di evasione dai tanti problemi che hanno caratterizzato il 2020. In questi giorni apprendiamo con piacere di uno spiraglio che potrebbe venire dalla campagna di vaccinazione che consentirebbe di farci venir fuori da questo incubo. Quindi l’auspicio per l’anno prossimo è che ci sia veramente la vittoria più bella: quella contro la pandemia. Tutto il resto sarà di conseguenza anch’esso più bello e forse più apprezzato da tutti. Auguri a tutti Noi!”.