LECCE – Liverani sul Brescia: “Farà la partita della vita, servono forza, personalità e intelligenza”. Su Falco… I convocati

"Mancini ha dimostrato di essere aperto al talento e Falco ne ha. Deve però migliorare nella velocità di pensiero. Brescia come il Genoa, proverà a tirarci giù"

liverani

Foto: F. Liverani (@M. Caputo)

Tra i 23 convocati da mister Fabio Liverani per la sfida di domani pomeriggio a Brescia, non ci sono gli indisponibili Dumancic, Meccariello, Mancosu e Imbula, alle prese ancora con infortuni non smaltiti. Ad essi si aggiungono gli squalificati Petriccione e Lucioni. Ritornano a disposizione Rossettini e Lapadula, dopo le rispettive squalifiche di una e due giornate.

Così mister Fabio Liverani in conferenza stampa: Falco e Farias non hanno i 90 minuti nelle gambe ma saranno aggregati e faranno parte della partita. Rientra Lapadula dopo la squalifica, in attacco siamo a posto. le squalifiche ci stanno, dietrro esce Lucioni e ritorna Rossettini, se la giocano Riccardi e Dell’Orco come secondo centrale. In mezzo siamo abbastanza contati, c’è l’opzione Shakhov come interno che è un’alternativa”.

“Il Brescia? Sta dietro di noi e, come il Genoa, farà la partita della vita per tirarci giù. Da parte nostra occorre forza, personalità e intelligenza per tenerli lontano. L’anno scorso vincemmo una gara a testa e poi salimmo insieme, non c’è nessuna acredine particolare nei loro confronti. In mezzo, come trequartista, giocano con Romulo che è molto intelligente e dà esperienza, equilibrio e fisicità. Balotelli? Non sono di certo io a scoprirlo. Come qualità è da top club europeo, non da squadra che deve salvarsi, oggi è in una fase del suo percorso a Brescia, sta entrando in condizione. Brescia e Lecce sono due squadre che giocano in un modo simile e che vogliono provare a fare calcio. Vogliamo entrambi avere la possibilità di giocare anche l’anno prossimo in Serie A. Sarà una partita maschia. Il clima rigido? Mi preoccupa il giusto, forse ci sarà un po’ più di stanchezza, dovremo essere bravi chi cambiare e quando. Nelle ultime tre quattro partite siamo entrati in campo in ritardo, è un dato che devo cercare di capire. Cerchiamo delle soluzioni per essere pronti sin dal fischio d’inizio”. Su Falco, infine: “Ha tantissime qualità ma deve migliorare nella velocità di pensiero e capire quando dribblare, quando calciare, quando giocare la palla. La sua fase di crescita è legata a questo aspetto, che migliorerà con l’esperienza. Nazionale? Mancini ha dimostrato di aprire al talento e Pippo ne ha. Non ci si deve fermare all’Europeo 2020, il Ct deve selezionare gli italiani più bravi e ciò non è una scelta scontata o facile”.

I convocati:

PORTIERI – Bleve, Gabriel e Vigorito

DIFENSORI – Benzar, Calderoni, Dell’Orco, Gallo, Riccardi, Rispoli, Rossettini, Vera

CENTROCAMPISTI – Majer, Shakhov, Tabanelli, Tachtsidis, Maselli

ATTACCANTI – Dubickas, Falco, Farias, Babacar, Lapadula, La Mantia, Lo Faso

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati