LECCE – Liverani, il grande ex con la voglia di fare uno scherzetto alla sua Lazio: “Casa mia per 5 anni, ci sarà emozione…”. Le ultime

Ritorno all'Olimpico per il tecnico giallorosso, in maglia bbiancoceleste, da calciatore, per cinque anni: "Cercheremo di limitare i loro punti di forza con il collettivo". Out Tabanelli e Farias

Foto: F. Liverani

Non sarà una domenica come le altre quella di domani per mister Fabio Liverani, alla guida del suo Lecce contro quella che, per cinque stagioni da calciatore, è stata casa sua: la Lazio.

La squadra ha lavorato per tutta la settimana nella Capitale, al Mancini Park Hotel, per preparare al meglio la sfida dell’Olimpico. Ci saranno alcuni problemi da risolvere per il tecnico giallorosso che, dal ritiro romano, ha parlato della gara di domani: “Abbiamo lavorato in serenità – dice Liveraniprogrammando questa settimana a Roma da tempo. La squadra ha speso tanto nelle tre partite in una settimana. Non ci saranno Tabanelli e Farias, mentre recupero Tachtsidis che ha scontato la squalifica. Il morale è mediamente positivo per i punti – aggiunge il tecnico giallorosso – buono e in crescita per le prestazioni, con un po’ d’amarezza perché nelle ultime due partite avremmo meritato almeno due punti in più”.

I quattro pareggi consecutivi, comunque, sono positivi per una squadra che si deve salvare “perché – continua Liveraniè fondamentale muovere sempre la classifica. Certamente sono importanti le vittorie, ma non perdere è un valore aggiunto per quello che è il nostro obiettivo. Ho ancora un paio di situazioni da valutare bene sia dal punto di vista fisico che tattico. Lapadula e Petriccione hanno dato dei segnali positivi a Milano e si sono confermati con Sampdoria e Sassuolo”.

Poi parla della Lazio: “Ha rappresentato la mia casa per cinque anni e ci sarà un pizzico d’emozione, ma quello che è importante ora è il Lecce e speriamo di offrire una buona prestazione. Cercheremo di limitare i loro punti di forza con il collettivo, ma le loro individualità possono fare la differenza in qualsiasi momento e noi dovremo essere bravi ad alzare l’intensità e a non sbagliare tecnicamente, concedendo pochi spazi e facendo attenzione”.

Chiusura sul grande calore dei tifosi che, anche domani, accompagneranno la squadra in massa all‘Olimpico: “Avremo un grande seguito anche in trasferta, il settore ospiti ieri sera ha registrato 2.900 biglietti venduti. Per noi i nostri tifosi sono un valore aggiunto e questo è il mio pensiero da quando sono arrivato qui a Lecce. Stanno facendo la loro parte in modo eccezionale e se raggiungeremo l’obiettivo finale, gran parte del merito sarà anche loro“.

Oggi in programma la rifinitura a porte chiuse. Rimoli e Pierno hanno lasciato il ritiro nella serata di ieri.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati