LECCE – Liverani gongola: “Felice per lo zero nei gol subiti. Babacar? Non può calciare così davanti al portiere, ma…”

Il tecnico giallorosso: "Siamo stati bravi a far correre la Fiorentina. Abbiamo tanti difetti per questa categoria ma anche qualità. Troppe palle perse in uscita. Genoa? Oggi ha preso gol nel suo momento migliore"

liverani-caputo

Foto: F. Liverani

Dopo oltre due mesi, il Lecce torna a vincere e batte a domicilio la Fiorentina con un gol di La Mantia. Questa l’analisi di mister Fabio Liverani ai microfoni Dazn.

“Per noi venire oggi a Firenze non era facile. La squadra sa che nell’arco dei 90 minuti c’è sempre qualcosa da concedere all’avversario. Il rammarico è stato il nostro approccio alla gara, alla prima difficoltà abbiamo perso certezze e siamo andati per strade non praticabili come i lanci lunghi. Dopo 10 minuti c’è stato un assestamento, la squadra ha cominciato a giocare a due tocchi e a girare palla a centrocampo. Siamo stati bravi a farli correre, abbiamo tanti difetti per questa categoria ma anche qualità. Sono felice per lo zero nella casella gol subiti, abbiamo concesso il giusto alla Fiorentina e siamo stati bravi nelle ripartenze e nella gestione della palla”.

“Se la forza delle idee è superiore rispetto ai singoli? Senza dubbio, servono idee, organizzazione, tanti giocatori sino a 4-5 mesi fa questa categoria la vedevano solo in tv. Abbiamo conquistato la Serie A e oggi dobbiamo dimostrare di poterci rimanere. I ragazzi ci mettono il cuore e tanta volontà. La differenza in questa categoria la fa la personalità nel giocare con qualità. Perché non ho messo un difensore dopo il gol? Li ho visti un po’ in difficoltà per qualche momento, ma avendo visto che la Fiorentina aveva il solo Vlahovic in area ho pensato di non metterlo. La coppia di centrali stava lavorando bene quindi non volevo cambiare qualcosa che stava andando per il verso giusto. Poi col Sassuolo, per esempio, abbiamo preso gol nonostante il quinto difensore e su palla imbucata, mancano gli automatismi per questa formula. Ho preferito mettere Vera, all’esordio, che ha forza importante ma per il livello europeo è troppo poco. Babacar? Ha fatto un recupero lampo in settimana dopo soli due allenamenti, non era in condizione per una partita del genere. Deve essere più cattivo e deve sapere che questo è l’anno zero per lui, ha qualità straordinarie ma alterna troppo. Non può calciare in quel modo davanti al portiere, mi aspetto che calci con rabbia e faccia il giro del campo ad esultare. Questo vorrei da lui. Negli allenamenti deve alzare la condizione”.

Sulla prossima gara col Genoa: “Per noi vincere in casa o fuori cambia poco, se prendo 40 punti fuori casa per me è uguale però ci siamo andati vicini, dobbiamo fare qualcosa di più. Il Genoa oggi ha preso gol nel suo momento migliore. Cerchiamo di giocare con qualità e di gestire meglio la palla in uscita, oggi troppi errori con Tabanelli e Farias, perdere palla lì ci ammazza perché poi siamo aperti e subiamo dei gol stupidissimi che si possono evitare”.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati

  • riccardi LECCE – Nel naufragio di Ferrara affondano in molti, Lapadula ultimo a mollare: le pagelle

    LE PAGELLE DI SPAL-LECCE Vigorito voto 6: incolpevole su tutte e cinque le segnature della Spal, nella ripresa evita un passivo peggiore con un paio di interventi di pregevole fattura. Benzar voto 4: pronti via e si rende protagonista di una grande chiusura su Floccari, ma con il passare dei minuti diventa un totale disastro, sbagliando…

  • LA CRONACA – Lecce, umiliazione di Coppa. Le riserve toppano e la Spal ne fa cinque

    Il Lecce saluta la Coppa Italia nel peggiore dei modi, venendo umiliato con un netto 5-1 dalla Spal. Un risultato pesante, forse ingiusto, ma che rispecchia i valori in campo, visto che Semplici ha puntato su molti titolari mentre Liverani su tanti esordienti, praticamente tutti deludenti. Come prevedibile, Liverani stravolge la formazione tipo e dà spazio alle seconde linee…

  • stadio-paolo-mazza-spal-ph-lungoleno-wikipedia LIVE! SPAL-LECCE, il tabellino

    LIVE! SPAL-LECCE, il tabellino Ferrara, stadio “Paolo Mazza” mercoledì 4 dicembre 2019, ore 18 Tim Cup 2019/20 – quarto turno SPAL-LECCE 5-1 RETI: 18′ Igor (S), 24′ Paloschi (S), 31′ Murgia (S), 45′ Cionek (S), 55′ Imbula (L), 84′ Floccari (S) — FINALE — SPAL (3-5-2): Berisha; Tomovic, Vicari, Igor; Cionek, Missiroli, Murgia, Jankovic (63′…

  • stadio-paolo-mazza-spal-ph-lungoleno-wikipedia LECCE – Si ritorna al “Mazza” contro la Spal in Tim Cup: le probabili formazioni

    Alle ore 18, con diretta su RaiSport, il Lecce ritorna a Ferrara ad affrontare la Spal dopo il successo di fine settembre in campionato, per guadagnarsi gli ottavi di finale di Tim Cup e andare a sfidare il Milan a gennaio. Mister Fabio Liverani, saggiamente, praticherà un corposo turnover tenendo conto anche che domenica, al…

  • giudice-sportivo lega pro com SERIE A – Quattro squalificati dopo la 14ª giornata, c’è anche un giallorosso: il Giudice sportivo

    Il Giudice sportivo ferma un calciatore giallorosso. Il centrale difensivo del Lecce, Luca Rossettini, salterà, infatti, il delicatissimo match di domenica all’ora di pranzo tra i giallorossi e il Genoa. Il difensore, infatti, è stato appiedato per un turno dopo aver ricevuto il cartellino giallo a Firenze, essendo già in diffida. Sono stati fermati anche…