LECCE – Liverani tra gioia e tirate d’orecchie: “Quando facciamo il nostro gioco siamo super, ma basta disattenzioni”

L'allenatore romano ha dispensato complimenti ai suoi ragazzi per la roboante vittoria sul Carpi, non risparmiandosi qualche rimprovero per episodi tipo l'espulsione subita

Foto: Fabio Liverani (©salentosport.net)

Felice in volto per vittoria e prestazione sebbene già concentrato al prossimo, difficile impegno con il Perugia, il tecnico del Lecce Fabio Liverani ha commentato nel postpartita la grande gara disputata dai suoi ragazzi che hanno battuto il Carpi.

Il tecnico ha spiegato il motivo del cambio di registro tra prima e seconda frazione: “Avevamo pensato di poter assistere a una gara del genere, di poter incontrare queste difficoltà. Era impensabile che il Carpi si potesse difendere con certi ritmi per tutto il match, e in più nella prima frazione ci abbiamo messo del nostro con un po’ di lentezza, e qualche errore nei movimenti. Per fortuna è anche stato bravo Bleve nelle poche sortite ospiti all’inizio. Bravissimi invece in un primo tempo in cui abbiamo dominato con facilità, riuscendo bene in quello che era il nostro gioco. Il dispiacere unico è che continuiamo ad essere una squadra che paga quando cala un attimino di concentrazione, vedi il gol subito e soprattutto il rosso a Lucioni quando il match era ampiamente chiuso. Siamo maturi e le difficoltà incontrate non hanno avuto nulla a che fare col ko di Cremona, quanto piuttosto in errori di interpretazione del match che ci ha fatto ritardare la possibilità di dominare la gara, così come poi è stato”.

Queste le parole sulle prove di alcuni dei suoi calciatori, Falco su tutti: “Pippo per qualità, soprattutto alla lunga, è stato devastante. Anche all’inizio stava facendo bene senza però riuscire ad essere determinante con le sue giocate. Ha segnato, meritava il raddoppio sul palo, ha dato profondità e fatto giocate d’alta scuola. Stesso dicasi per Mancosu. Il gol di Venuti? Già nell’intervallo avevo detto a Marino di cercare cross bassi su palla veloce a terra, perché alzarla era totalmente inutile vista la mole d’altezza altrui. E sul gol del vantaggio sono stati bravissimi. Stesso dicasi per il centrocampo, che ha fatto meglio alla lunga. Noi ricerchiamo palleggio ma non fine a sé stesso, non tanto orizzontale quanto con obiettivo di fare gol. Bleve? Ha fatto benissimo, è affidabile, ma il titolare resta Vigorito.

Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già collaboratore de Il Giornale di Puglia, il Corriere dello Sport e, dal 2013, redattore di SalentoSport.net.

Articoli Correlati

  • LECCE – Liverani schietto: “Avrei preferito non giocare la Coppa nella settimana della sfida al Genoa”

    Per mister Fabio Liverani non è mai stato un mistero. La partita che contava, in questa settimana, non era quella di ieri contro la Spal, ma quella di domenica contro il Genoa. Nel dopogara del “Mazza”, il tecnico è abbastanza schietto. “Se valuto solo il primo tempo – ha dichiarato – non posso trovare alcun…

  • riccardi LECCE – Nel naufragio di Ferrara affondano in molti, Lapadula ultimo a mollare: le pagelle

    LE PAGELLE DI SPAL-LECCE Vigorito voto 6: incolpevole su tutte e cinque le segnature della Spal, nella ripresa evita un passivo peggiore con un paio di interventi di pregevole fattura. Benzar voto 4: pronti via e si rende protagonista di una grande chiusura su Floccari, ma con il passare dei minuti diventa un totale disastro, sbagliando…

  • LA CRONACA – Lecce, umiliazione di Coppa. Le riserve toppano e la Spal ne fa cinque

    Il Lecce saluta la Coppa Italia nel peggiore dei modi, venendo umiliato con un netto 5-1 dalla Spal. Un risultato pesante, forse ingiusto, ma che rispecchia i valori in campo, visto che Semplici ha puntato su molti titolari mentre Liverani su tanti esordienti, praticamente tutti deludenti. Come prevedibile, Liverani stravolge la formazione tipo e dà spazio alle seconde linee…

  • stadio-paolo-mazza-spal-ph-lungoleno-wikipedia LIVE! SPAL-LECCE, il tabellino

    LIVE! SPAL-LECCE, il tabellino Ferrara, stadio “Paolo Mazza” mercoledì 4 dicembre 2019, ore 18 Tim Cup 2019/20 – quarto turno SPAL-LECCE 5-1 RETI: 18′ Igor (S), 24′ Paloschi (S), 31′ Murgia (S), 45′ Cionek (S), 55′ Imbula (L), 84′ Floccari (S) — FINALE — SPAL (3-5-2): Berisha; Tomovic, Vicari, Igor; Cionek, Missiroli, Murgia, Jankovic (63′…

  • stadio-paolo-mazza-spal-ph-lungoleno-wikipedia LECCE – Si ritorna al “Mazza” contro la Spal in Tim Cup: le probabili formazioni

    Alle ore 18, con diretta su RaiSport, il Lecce ritorna a Ferrara ad affrontare la Spal dopo il successo di fine settembre in campionato, per guadagnarsi gli ottavi di finale di Tim Cup e andare a sfidare il Milan a gennaio. Mister Fabio Liverani, saggiamente, praticherà un corposo turnover tenendo conto anche che domenica, al…