LECCE – Liverani, Carpi trasferta difficile: “Concede poco, con Castori si è ritrovata. Tabanelli c’è”. I convocati

Il tecnico sugli obiettivi stagionali: "La A a tutti i costi e senza essersi strutturati non ha senso, ma vogliamo fare sempre meglio"

Liverani

Foto: Fabio Liverani (©Salentosport.net)

Poco prima della partenza alla volta di Carpi, dove domani il suo Lecce affronterà i padroni di casa alle ore 15, il tecnico giallorosso Fabio Liverani ha rilasciato le proprie dichiarazioni per presentare la complicata trasferta in terra emiliana.

L’allenatore romano ha infatti voluto sottolineare che il Carpi sarà avversario molto più ostico di quanto la classifica lasci immaginare: “Questa gara nasconde insidie tecniche, perché affrontiamo una squadra tosta, ostica e in salute, visto che viene da ottimi risultati delle ultime tre giornate in cui non ha mai perso. Merito di Castori, rientrato in una piazza e in una società che lo conosce bene e in cui ha fatto bene, e assestate le cose i risultati si vedono. Hanno un’identità ben precisa, e questo è il loro più grande punto di forza. Hanno grandissima organizzazione e concedono pochissimo, poi Concas, Mokulu, Jelenic e Arrighini sono giocatori che hanno gamba e possono essere pericolosi”.

Sugli obiettivi stagionali ha chiosato ancora una volta: “Io non ho mai pensato che questa squadra non può ambire, ma concretamente una squadra neo promossa costruita tra luglio e agosto deve pensare innanzitutto a salvarsi. Secondo me la cosa più importante è creare un progetto per rinforzare la struttura. Gli anni recenti hanno dimostrato che salire in Serie A da impreparati non porta a nulla di buono. Ciò non vuol dire che non vogliamo alzare l’asticella, ma non dobbiamo nemmeno demoralizzarci se dovessimo perdere terreno rispetto a squadre costruite per vincere il campionato. Ora ci preme lavorare bene e con entusiasmo”.

Circa l’impostazione del match non ci sono dubbi, che pullulano invece sul piano degli interpreti: “Proveremo sempre a fare la partita giocando a calcio, sia in casa che fuori casa. Tabanelli? Ha recuperato ed è a disposizione, in ballottaggio con Armellino ed altri elementi. Ho tanti dubbi perché ho tante scelte, e questa è una cosa che fa piacere. In attacco sceglierò tra Falco, Palombi e La Mantia. Spendo una parola anche per Torromino e Dubickas, che si allenano seriamente e meriterebbero più spazi, ma devo fare delle scelte”.

***

Ecco la lista dei convocati per il match di domani:

PORTIERI: Vigorito, Bleve, Milli

DIFENSORI: Fiamozzi, Venuti, Lucioni, Meccariello, Cosenza, Marino, Bovo, Calderoni,

CENTROCAMPISTI: Petriccione, Arrigoni, Scavone, Mancosu, Haye, Lepore, Armellino, Tsonev, Tabanelli

ATTACCANTI: Falco, Palombi, Torromino, La Mantia, Dubickas

Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già redattore de Il Giornale di Puglia, Tagpress e, dal 2013, di SalentoSport.net.

Articoli Correlati