LEGA PRO – I “soliti” petardi, maxi multa al Lecce: le decisioni del Giudice sportivo

Monito del Giudice sportivo che ha multato il Lecce di altri quindicimila euro “perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere tre petardi di notevole potenza, di cui uno prima dell’inizio della gara esploso nel proprio settore provocava il ferimento di tre spettatori che venivano ricoverati in ospedale; gli altri due petardi venivano fatti esplodere nel recinto di gioco, senza ulteriori conseguenze. (sanzione aggravata per la gravità delle conseguenze e per la reiterazione dei comportamenti, nonostante precedenti sanzioni. Pertanto l’ulteriore ricorrenza di simili episodi, comporterà l’automatica applicazione di diverse e più gravi sanzioni)”.

Al verificarsi di ulteriori eventi simili, quindi, è immaginabile che la società di piazza Mazzini possa essere costretta a giocare la prossima gara interna a porte chiuse. Cosa che, in caso di passaggio di turno contro il Foggia, significherebbe giocarsi la finale senza l’apporto dei suoi tifosi.

Sempre il Giudice sportivo ha inflitto 2.500 euro di multa al Foggia (esplosione di un petardo di notevole potenza sul terreno di gioco e lancio di una bottiglia d’acqua semipiena) e 2.000 euro al Pisa (introduzione e accensione di numerosi fumogeni che provocavano scarsa visibilità e il rinvio di qualche minuto dell’inizio della gara).

Due i calciatori fermati per una giornata: si tratta di Rossi (Bassano) e Rainone (Casertana).

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati