LECCE – Sotto i riflettori, le pagelle di Lecce-Milan

IBRAHIMOVIC: Per trasformare una palla vagante, semi innocua, in oro, chiedere, manco a dirlo, a Zlatan Ibrahimovic. Il genio di Malmö, al 4′ della ripresa, preme il tasto on della personalissima bacchetta magica e inventa una parabola divina che si spegne sotto al sette. E pensare che il sinistro non è il suo piede preferito. Chapeau. 8

OLIVERA: Il suo passato bianconero, di certo, a Milano non lo rende l’uomo più simpatico. Ma Olivera ci mette del suo: di testa castiga l’Inter, col destro inchioda il Milan. Non varrà i milioni del sopracitato Zlatan, ma per il Lecce è oro che luccica. Giustiziere. 7

ROSATI: Ok, sul goal rossonero nessuna colpa. Ma il duello con Ibrahimovic continua e quando il tabellone indica il minuto 86, la spada più affilata sembra averla il Superman giallorosso negando la doppietta alla svedese. Nel suo Lecce di azzurro ha già la maglia. Nazionale. 7

JEDA: Probabilmente il brasiliano è stato tradito dalla voglia. Il desiderio di dimostrare ad Allegri, suo ex allenatore a Cagliari, di non essere un calciatore di ripiego. Sbarcato nel Salento agli sgoccioli del calciomercato ci si chiede ancora se l’affare l’abbia fatto il Lecce o gli isolani. Con il Milan corre, gira, si consuma. Ma sempre a vuoto. Carillon. 5

PATO: Non dribbla, non segna, non punge. Il papero, per una sera, è la controfigura di se stesso. Mettiamola così: il suo bonus, con il Lecce, lo esaurì tutto all’andata quando decise di azzannare due volte i giallorossi. Fantasma. 4,5

Lorenzo FALANGONE
Nato 27 anni fa a Nardò. Dottore in Comunicazione e Giornalista pubblicista. Caporedattore di SalentoSport e reporter per PiazzaSalento. Premio "M. Campione" 2015 come miglior articolo sportivo di Puglia. Autore del libro "Per dirti ciao".

Articoli Correlati

  • logo-serie-a-2019-20 SERIE A – Giornata decimata dai rinvii, i primi due staccano il gruppo: la classifica marcatori

    Solo sei le gare giocate nella 25esima giornata di Serie A, pesantemente decimata dall’emergenza quarantena da Coronavirus con quattro rinvii a data da destinarsi (Verona-Cagliari, Atalanta-Sassuolo, Inter-Sampdoria, Torino-Parma). Sono state 19 le reti messe a segno nelle gare giocate nel weekend, tra le quali spiccano quelle dei due leader della classifica marcatori, Immobile e Cristiano…

  • liverani-fabio-lecce-yt-feb-20 LECCE – Liverani: “Abbiamo fatto dei regali alla Roma. Nella lotta salvezza sino ai 29 punti sono tutti dentro…”

    A Roma arriva la sconfitta per il Lecce dopo un tris di vittorie. Questa l’analisi di mister Fabio Liverani ai microfoni Sky. CORSA SALVEZZA – “Credo che non siamo in corsa solo insieme alle genoane. Io metterei dentro, oltre a Brescia e Spal, anche quelle che sono a 27-29 punti, sarà una bella ammucchiata di…

  • petriccione jacopo LECCE – Nella serata dell’Olimpico affondano in tanti. Lapadula ultimo a mollare: le pagelle della sconfitta di Roma

    LE PAGELLE DI ROMA-LECCE Vigorito voto 5: Liverani lo preferisce a Gabriel, visto che nelle ultime tre uscite non aveva affatto sfigurato. Incolpevole sul vantaggio firmato Under, ci mette il suo contributo sulle restanti marcature giallorosse, ma più in generale dimostra diverse difficoltà anche nelle uscite. Nel finale si fa trovare pronto sulla sberla di…

  • LA CRONACA – Domenica di regali di un Lecce pasticcione. La Roma ne fa quattro

    Dopo tre vittorie di fila si ferma la marcia del Lecce, battuto in casa Roma con un netto 4-0. L’undici di Liverani produce quasi quanto gli avversari ma spreca tantissimo, regalando invece loro delle facili occasioni quasi tutte concretizzate. Per fortuna di Mancosu e compagni anche il Genoa va ko e resta il +3 sulla…

  • olimpico-roma-lazio-ss LIVE! ROMA-LECCE, il tabellino

    LIVE! ROMA-LECCE, il tabellino Roma, stadio “Olimpico” domenica 23 febbraio 2020, ore 18 Serie A 2019/20 – giornata 25 ROMA-LECCE 4-0 RETI: 13′ Under, 37′ Mkhitaryan, 68′ Dzeko, 80′ Kolarov — FINALE — ROMA (4-2-3-1): Pau Lopez – Bruno Peres, Smalling, Mancini, Kolarov – Veretout, Cristante – Under (61′ Perez), Pellegrini (46′ Kluivert), Mkhitaryan – Dzeko…