Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Semeraro: “Infastidito dalle voci sul calcioscomesse. Blasi e Delvecchio due ‘cagnacci'”

Di seguito la seconda parte dell’intervista al Nuovo Quotidiano di Puglia del patron Giovanni Semeraro, nella quale tocca i temi del calcioscomesse e della lotta per non retrocedere.

Calcioscommesse: “Mi danno molto fastidio le voci di un nostro presunto coinvolgimento nella questione delle scommesse. Ho l’impressione che molti per potersi salvare tirino in ballo società e giocatori. Quale interesse aveva il Lecce dal risultato finale con la Lazio, visto che eravamo già salvi? E poi contro l’Inter chi non avrebbe scommesso una vittoria dei nerazzurri con tanti gol. Spero che la magistratura faccia chiarezza”.

Si torna a parlare di calcio giocato e della partita col Bologna: “Mi sarei aspettato la vittoria anche se non è facile battere una squadra fisica e con buone individualità come il Bologna. La partita ha riservato delle belle emozioni. Posso solo dire che se la squadra avesse servito meglio Cuadrado avremmo fatto di più. Mi sono piaciuti molto Blasi e Delvecchio i quali sono dei ‘cagnacci’. Questo non significa lasciare la squadra in dieci. Carrozzieri ha speso un giallo per la squadra facendo fallo di Di Vaio, ma avrebbe dovuto evitare il primo. Dico solo al mio amico Delvecchio di non eccedere troppo”.

L’Atalanta: “Dobbiamo fare la corsa su di loro. Sono una buona squadra, ma sono in calo psico-fisico. Poi sono ancora dentro il caso Calcioscommesse. Noi dobbiamo cercare di fare la nostra partita”.