Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Probabili formazioni, si torna al 4-4-2: Sacilotto titolare, novità in attacco

Dopo solo una partita, per la gara di questa sera che vedrà i giallorossi opposti al Foggia di Padalino, mister Franco Lerda torna ad utilizzare il 4-4-2, il modulo che più spesso si è visto da queste parti nei mesi precedenti con Moriero in panchina.

Il match di oggi servirà, oltre che per l’eventuale passaggio del turno e per cercare di alzare il morale di una piazza che ha bisogno di una vittoria come del pane, anche per testare alcuni uomini e soluzioni alternative che diventeranno fondamentali anche per il futuro, visto che siamo solo ad ottobre ed il Lecce è stato già bersagliato da diversi infortuni.

Tante le assenze per Lerda, che rispetto a Perugia recupera i soli Ferrero e D’Ambrosio, entrambi squalificati, mentre lascia ancora a riposo Miccoli e Bogliacino, che si spera di recuperare in tempo per il Barletta. Tra i pali dovrebbe esserci l’esordio di Petrachi, assente in gare ufficiali dalla vittoria con la Tritium dello scorso campionato in cui parò un rigore, e davanti all’estremo difensore di Melendugno si tornerà alla linea a quattro, con D’Ambrosio, Vinetot, Ferrero e Nunzella, nessuno dei quali era stato impegnato al “Curi”. A centrocampo si registrano due possibili esordi da titolare, quello dell’esterno Doumbia e del centrale brasiliano Sacilotto, che però non è ancora al 100% ed è in ballottaggio con il giovane Monaco. Completano il quartetto di centrocampo Melara, inutilizzabile con il Barletta, e Ferreira Pinto, che potrebbe essere riproposto nel ruolo di interno destro. In attacco grande novità, con l’esordio dall’inizio della coppia Beretta-Zigoni, finora vista solo a gara in corso.

Per quanto riguarda il Foggia di Padalino ci sarà grande turnover, in vista della difficile gara di domenica con il Martina, già molto importante in chiave salvezza. Da segnalare il possibile utilizzo dall’inizio di Agnelli, regista cresciuto nelle file del Lecce.