Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Nodo ‘Via del Mare’, la società: “Ci prenderemo del tempo per riflettere e decidere”

Nella giornata di ieri il Comune di Lecce ha pubblicato il bando di gara per l’affidamento del diritto di superficie dell’impianto sportivo del Via del Mare ad uno soggetto privato per un trentennio. Il sindaco Carlo Salvemini, neo rieletto, ha specificato che tale provvedimento era stato preso durante la gestione commissariale, quindi nel periodo che andava tra le sue dimissioni e le nuove elezioni; che “tiene doverosamente conto delle norme di legge, delle necessità del Comune di liberarsi della gestione dello stadio, ormai incompatibile con le complicazioni del bilancio; dell’interesse della società del presidente Sticchi Damiani di disporre liberamente ed esclusivamente dello stesso per pianificare strategie di valorizzazione importanti per dare ulteriore solidità a club. L’obiettivo – ha conclusoè ovviamente di riuscire a garantire gli interessi della città, ossia del Comune e dell’Us Lecce“.

A sua volta, il presidente Sticchi Damiani, a nome della sua società, ha fatto sapere che “il bando verrà analizzato nei minimi dettagli prima di prendere una decisione in merito”.

Sono state previste due modalità di pagamento: o un’offerta migliorativa a scadenza dei termini, rispetto al prezzo base di gara, cioè di 5.299.190,68 euro, o un pagamento rateizzato annuale per il periodo di affidamento della struttura, per un ammontare complessivo di dieci milioni circa. Le offerte dovranno essere formalizzate entro il 4 luglio.