LECCE – Giuliatto spiega il flop esterno dei giallorossi

Foto: Alberto Giuliatto

Dobbiamo fare il salto di qualità in trasferta. È questa l’opinione del difensore del Lecce Alberto Giuliatto, che da qualche partita viene impiegato come centrale, date le tante defezioni nella retroguardia giallorossa. “Sinceramente mi trovo meglio a giocare da terzino – spiega il calciatore veneto dalle colonne del sito ufficiale giallorosso – ma è normale, ho bisogno di adattarmi in un ruolo nuovo e i miei compagni di reparto Ferrario e Fabiano mi incoraggiano e mi sostengono a fare sempre meglio“.

Il pari interno con l’Inter ha dato ossigeno e morale alla squadra di De Canio, che è attesa domenica al Friuli di Udine contro la compagine allenata da Guidolin, tra l’altro prossima avversaria nella gara di Coppa Italia che si giocherà il 24 novembre alle ore 19: “Dobbiamo crescere anche fuori casa, a mio avviso è una questione psicologica – aggiunge Giuliatto -. L’Udinese? Squadra molto forte, composta da calciatori stranieri di qualità che è abituata a stare nella parte sinistra della classifica. Occorre un cambio di mentalità per le partite in trasferta – conclude –, dobbiamo portare a casa quanto più possibile da qui a Natale“.

Il Lecce si è allenato nel pomeriggio sul terreno del Colaci di Calimera. Hanno svolto differenziato Fabiano, Reginiussen, ferrario, Bertolacci, Giuliatto, Benussi e Ofere. Domani la rifinitura prima della partenza per il Friuli, dove arbitrerà il sig. Mazzoleni.

Marco MONTAGNA
Giornalista pubblicista dal 2012, fondatore e direttore responsabile di SalentoSport, collaboratore di Tuttomercatoweb dal 2009, corrispondente per Piazzasalento dai Comuni di Melissano, Racale e Alliste dal 2011 al 2017, collaboratore per la redazione sportiva del Nuovo Quotidiano di Puglia dal 2015.

Articoli Correlati