Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

copyright: Coribello/SS

LECCE – Gallo, in giallorosso come a casa: “Vorrei restarci più a lungo possibile. Giaco e Cheva mi consigliano”

Fresco di rinnovo contrattuale fino al 2026 (con opzione), il terzino del Lecce Antonino Gallo ha parlato quest’oggi in conferenza stampa.

L’apertura è stata dedicata proprio al prolungamento dell’accordo: “Non posso che essere soddisfatto, ma è anche frutto dei sacrifici che ho fatto sul campo, quindi non posso che essere felice della fiducia che mi ha concesso il club. Di strada dal mio esordio ne ho fatta tanta, devo dire grazie al mister che mi ha dato grande fiducia e mi ha permesso di prendere sicurezza partita dopo partita. Ora voglio continuare a dimostrare di essere all’altezza di questa maglia”.

Esordio in Serie A: “Nelle prime partite sono stato un po’ timido, anche perché era un calcio che non conoscevo. Il mister mi ha sempre detto di liberare la testa e di fare quello che so fare. Con Pezzella c’è un grande rapporto, lo conosco dai tempi di Palermo e non posso che imparare da un giocatore che sta facendo una grande carriera”.

L’anno che sta per concludersi è stato speciale per diversi motivi: “E’ l’anno più bello della mia vita perché è nato mio figlio e la sua nascita mi ha cambiato molto e mi ha fatto capire che in nessun ambito posso sbagliare nulla. Sono felice di come sto lavorando e devo continuare a lavorare in questo modo”.

Gallo è genero di Giacomazzi e molto amico di Chevanton: “Mio suocero è una bandiera per il Lecce, sicuramente una persona a cui mi ispiro e che mi continua a dare dei grandi consigli. Chevanton è l’opposto di Giacomazzi ma mi sta dando altrettanti consigli. Non posso che essere contento di far parte di questa famiglia”.

Sulla gente salentina: “Lecce per me è la mia seconda casa, spero di poter rimanere il più a lungo qui, sono convinto che sto facendo qualcosa di importante con questa maglia”.

Infine una battuta sulla classifica: “Questi punti ridanno grande sicurezza, la sosta è un momento positivo perché stiamo mettendo benzina nelle gambe. Stiamo lavorando per cercare di rimanere in Serie A”.