Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Ferrero esce allo scoperto: “Amo il Salento e voglio acquistare la società giallorossa”

Le indiscrezioni, uscite nei giorni scorsi, che volevano Massimo Ferrero interessato ad acquistare il Lecce, sono state confermate dallo stesso presidente blucerchiato, nel corso di un’intervista rilasciata ai colleghi del Nuovo Quotidiano Di Puglia. Non ha usato mezze misure e giri di parole l’eccentrico “Viperetta”, che come suo costume è arrivato subito al sodo, senza nascondere le sue intenzioni: “Amo il Salento, voglio allargare la mia sfera calcistica ed ho scelto il Lecce. Spero che questo progetto si realizzi”.

Il patron dei blucerchiati genovesi e produttore cinematografico ha spiegato i motivi che lo hanno portato a preferire il club salentino rispetto ad altre opzioni: “Ho girato diverse mie produzioni in Salento, e devo dire che questo posto ha qualcosa di magico, una luce particolare. Sarebbe bello venire a fare qualcosa di importante immersi nello splendore del barocco leccese. A confermarmi la bellezza di Lecce è stato anche il mio calciatore sampdoriano Luis Muriel, che quando può torna nella città salentina per gustare, come piace a me, i sapori, i colori e gli odori, in cui spero di tuffarmi presto. Per non parlare poi di Carlo Osti, che mi ribadisce sempre la sua passione per Lecce e per il Lecce. È stato proprio lui a convincermi ad incontrare Savino Tesoro sabato scorso”.

Ferrero ha sottolineato come ci siano i presupposti per avviare la trattativa e per fare in modo che tutto si concretizzi, ma anche che è in attesa della documentazione necessaria: “Io non cerco certo visibilità venendo a parlare di questo progetto, né mi piace illudere nessuno. Non amo le futili chiacchiere, bensì cerco chiarezza immediata. Vorrei acquistare il Lecce e portarlo in Serie B, ma se lo prendessi con la promozione già in tasca sarebbe ovviamente tanto di guadagnato. Se mi ispiro a quanto fatto da Lotito? A me interessano i miei percorsi. Certo, lui ha fatto già grossi passi avanti, ma noi siamo sulla buona strada. Tesoro mi è sembrato felice di vendere ed io sono in attesa che mi mandi i libri contabili, perché alla fine sono i numeri che contano per poter concretizzare il tutto. Ad oggi non ho ancora ricevuto nulla, ma sono fiducioso per il futuro”.

Show CommentsClose Comments

Leave a comment