Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

foto: Marco Baroni
ph: Massimo Coribello/SS

LECCE – Baroni difende la prova della squadra: “Nel primo tempo fatto benissimo. Poi l’episodio…”

Il tecnico del Lecce Marco Baroni ha parlato in conferenza stampa al Bentegodi dicendo la sua sulla sconfitta di Verona.

EPISODI IMPORTANTI? “Il primo tempo la squadra ha giocato con personalità, idee e sviluppo. Quando metti alle corde l’avversario si deve segnare, abbiamo preso un gol evitabile. Sul 2-0 è diventata complicata, abbiamo avuto degli infortuni che non ci hanno permesso i cambi delle pedine e da questi episodi loro hanno trovato fiducia, tirando fuori determinazione e fisicità. E’ stata una partita che se non la riapri con un episodio… Con il doppio vantaggio hanno giocato in modo veemente e cattivo”.

PIEDI PER TERRA. “Peccati di presunzione? Oggi ho visto una partita diversa. Hanno fatto solo delle pallonate su Djuric e noi abbiamo messo tre volte i giocatori di fronte al portiere. Abbiamo preso gol sull’unica palla e su una transizione abbiamo preso il 2-0. Siamo rimasti in partita come lo siamo rimasti contro il Milan. Se sento parlare di confusione mi preoccupo, ma non siamo andati in confusione. La traversa di Ilic da trenta metri è stata pazzesca, noi in area non siamo entrati con la giusta determinazione. Per il Lecce non è facile giocare contro una difesa schierata”.

CEESAY. “Non l’ho dimenticato, anzi. Abbiamo provato Persson, devo portare avanti tutti ed ha delle caratteristiche diverse. Quando non ci sono spazi e manca la profondità, caratteristica di Assan, optiamo per lo svedese. Lo abbiamo preso ed è molto giovane. Non l’ho inserito subito, prima ci occorreva mobilità avanti e pagavamo la loro fisicità. Colombo veniva incontro e loro sono stati bravi. Ho provato Di Francesco per la rapidità e per vedere se cambiava qualcosa con tre giocatori veloci. Non ho messo Oudin per il cambio dei due difensori. Blin ha avuto anche una contusione ma pian piano gestiremo tutto. Ceesay ci ha dato nella prima parte di campionato gol importanti ma ripeto devo portare avanti tutti. Magari partirà dal primo minuto, lui è così come caratteristiche”.

PREOCCUPAZIONE“Purtroppo è una situazione che ha complicato la gara. Gallo aveva una contusione sul piede e l’ho sostituito. Gendrey e Umtiti saranno valutati domani”.

BILANCIO DELL’ANDATA“Non mi piace star lì a guardare. Ora ci teniamo la crescita della squadra. Venirci a giocare uno scontro diretto e fare quel primo tempo mi fa stare sereno nella misura in cui sappiamo che in certe partire occorre un pelino in più. Quello che serve fare è davanti. Io lo dico sempre. Ora abbiamo due scontri diretti complicati, il mercato. Alcune squadre cambieranno, io non guardo i risultati degli altri ma guardo quello che ho davanti. La squadra può migliorare costantemente solo lavorando”.