LA PARTITA – Il Lecce cala il tris al Santhià e mette nel mirino la Ternana

Il Lecce liquida la pratica Santhià nei secondi quarantacinque minuti: 3 a 0 il risultato finale in favore della formazione giallorossa, che concede poco all’avversario e sciorina buone trame. Nelle battute iniziali il Lecce prende in mano il pallino del gioco, provando a portarsi in vantaggio al quinto minuto con un gran sinistro al volo di Bellazzini finito alto. All’undicesimo Miccoli sfiora il gol con un destro volante su cross di Bogliacino che termina sul palo esterno. Due minuti più tardi ancora Miccoli sfiora l’uno a zero con una punizione che termina di pochi centimetri alla destra di Maio. Al minuto diciannove prima occasione da rete per i piemontesi, vicini alla marcatura con Cassins, che spara alto da buona posizione; al trentaduesimo D’Ambrosio impegna Maio con un sinistro da fuori. Due minuti più tardi, l’episodio più importante della prima frazione di gara: Viscomi atterra Miccoli lanciato a rete e si guadagna la doccia anticipata. Sulla punizione seguente, il piazzato del Romario del Salento è deviato e finisce alto per un soffio. L’ultima occasione dei primi quarantacinque minuti vede ancora come protagonista Miccoli, che nell’ultimo dei tre minuti di recupero schiaccia troppo un buon cross di Bogliacino.

Nella ripresa il Lecce alza il passo, ed alla prima occasione buona passa in vantaggio: al dodicesimo Tundo finalizza l’assist di Miccoli e di destro batte Maio in uscita. Al ventesimo la formazione di Moriero raddoppia con Bencivenga, che di destro trova il tap-in vincente dopo la corta respinta di Maio ancora su Miccoli; al ventiquattresimo Bencivenga sfiora la doppietta personale di testa, ma l’ìestremo difensore ospite si fa trovare pronto. Dopo meno di sessanta secondi arriva il terzo gol con Bogliacino, abile a realizzare dopo una spettacolare assistenza di spalla da parte di Bellazzini. Negli ultimi minuti è Miccoli a sfiorare il poker in ben tre occasioni: al ventinovesimo su punizione respinta da Maio, al trentaquattresimo concludendo alto da buona punizione su assist di Bogliacino e due minuti più tardi di sinistro su azione personale, con il numero uno ospite che non concede la marcatura all’attaccante tascabile, sigillando il risultato sul 3-0.

***

Lecce, stadio Via del Mare
domenica 04/08/2013 ore 20:45
Tim Cup 2013-2014 – Primo Turno Eliminatorio

LECCE – SANTHIA’ 3-0
RETI:
12’st Tundo, 20’st Bencivenga, 25’st Bogliacino

LECCE: Perucchini, D’Ambrosio, Nunzella, Tundo, Vinetot, Diniz (10’st Luperto), Bellazzini, Bogliacino, Zigoni (31’st Salvi), Miccoli, Falcone (7’st Bencivenga). In panchina: Bleve, Rullo, Rosafio, Bozzi. Allenatore: Moriero.

SANTHIA’: Maio, Francese (25’st Moscatelli), Riggio, Santos, Viscomi, Cassins, Rebolini, Assumma, Bogo, Torta (14’st Leonardo), Ceci (12’st Manfroni). In panchina: Cassani A., Brugnera, Cassani F., Marcelli. Allenatore: Nisticò.

ARBITRO: Ceccarelli di Rimini (Abruzzese-Quitadamo).

NOTE: Temperatura 26°, serata calda e umida, terreno di gioco in discrete condizioni. Ammoniti: Torta (S). Espulsi: Viscomi (S) al 34’pt. Recupero: 3’pt, 3’st.

Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già collaboratore de Il Giornale di Puglia, il Corriere dello Sport e, dal 2013, redattore di SalentoSport.net.

Articoli Correlati