LA CRONACA – Prima i brividi, poi Henderson-Dubickas e Feralpi ko. Il Lecce passa in Coppa

I giallorossi evitano i supplementari aumentando i ritmi nella seconda parte di match e guadagnandosi l'accesso al turno successivo nel quale affronteranno il Torino

Foto: Adjapong in azione (©SalentoSport/M. Coribello)

Basta un bel secondo tempo al Lecce per superare l’ostacolo FeralpiSalò, battuta 2-0 grazie ai guizzi di Henderson e Dubickas. Successo tanto sudato quanto meritato, ai punti, per i salentini, che hanno sofferto parecchio prima di prendere in mano il match e portarlo a casa. Guadagnandosi il passaggio del turno in attesa di tornare in campo sabato ad Ascoli.

Corini conferma il 4-3-3 come modulo base, facendo esordire dal primo minuto Adjapong nel tridente con Coda e Lo Faso. Schieramento speculare sulla carta per Pavanel: davanti Petrucci, De Cenco e D’Orazio. Inizio di match con il Lecce a mille alla ricerca del vantaggio. Ed al 7′ solo un prodigioso intervento di Liverani nega ad Adjapong la gioia del gol, solo sfiorato con un diagonale forte a chiudere l’angolo lontano. Reazione gardesana affidata a De Cenco, ed al suo colpo di testa deviato in corner da un attento Bleve al sedicesimo. Percussione di Coda cinque minuti dopo, ma la punta non trova il giusto sbocco e l’azione si perde sul più bello. Al 26′ discesa sulla sinistra di Morosini, che però si perde al momento del tiro mancino. Il finale di tempo è tutto della Feralpi. Al 40′ D’Orazio si libera bene e calcia di destro a giro, con il pallone che sfiora il palo. Solo la traversa salva invece il Lecce un minuto dopo, quando l’avvolgente azione ospite libera al tiro Brogni che crossa, stacco imperioso di Morosini e barra piena. I giallorossi provano ad alleggerire solo nelle ultime battute, con un tiro da fuori di Majer facilmente bloccato da Liverani.

Ospiti coraggiosi anche ad inizio ripresa. Al 47′ azione sulla sinistra del solito D’Orazio, che si accentra e fa partire un bel tiro forte ma centrale, che Bleve para senza troppi problemi. Un giro di lancetta e Petriccione, dopo un’azione insistita di Henderson sulla destra, prova ad inventare un arcobaleno destro che sorvola di un nulla l’incrocio dei pali. Al 52′ Morosini si libera benissimo al limite dell’area, salvo sprecare tutto con una conclusione fuori misura. Bene in costruzione il Lecce tre minuti dopo, con Falco che offre a Petriccione una bella palla sprecata con un rasoterra debole e centrale. Al 62′ Falco lancia Coda che resiste alla carica di Rizzo e rientra sul mancino, mandando però alto da ottima posizione. I giallorossi pressano e, al minuto sessantanove, trovano il vantaggio con un colpo di testa di Henderson, che spizza il cross di Zuta insaccando sul palo lontano. Occasionissima per Falco al 74′, al termine di un’azione insistita culminata nella girata del 10 tra le braccia di Liverani da due passi. All’80’ gran palla di Tachtsidis per Henderson, siluro dello scozzese ed ancora l’estremo gardesano decisivo nell’opposizione. Ancora decisivo Liverani quattro minuti più tardi sul mancino angolato di falco, deviato in angolo. All’ottantasettesimo, dopo tanto pressing, ecco il bis salentino. Lo finalizza Dubickas, che trasforma in oro con un controbalzo destro la pennellata mancina di Tachtsidis. E’ 2-0 finale.

Il Lecce passa così al prossimo turno, dove, il 28 ottobre, affronterà il Torino.

IL TABELLINO

I RISULTATI DEL 2° TURNO

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati

  • corini-eugenio-lecce-211020-ss-cori LECCE – Corini, c’è rammarico: “Meritavamo di vincere, facciamo pochi gol rispetto a quanto gioco produciamo”

    Mister Eugenio Corini si tiene il punto strappato alla Cremonese, ma il rammarico è grande. Il sunto della sua conferenza stampa post-gara. ‘MERITAVAMO DI VINCERE’ – “Abbiamo avuto una reazione forte nella ripresa, dopo essere andati in doppio svantaggio mentre stavamo facendo la partita e stavamo creando occasioni. Oggi è stato fondamentale incanalare la nostra…

  • dermaku-kastriot-lecce-ss-coribello-211020 LECCE – Coda mette il primo sigillo, Gabriel la solita certezza. Dermaku, esordio ok: le pagelle del 2-2 contro la Cremonese

    LE PAGELLE DI LECCE-CREMONESE Gabriel voto 7: bene su Gaetano nella prima frazione, sontuoso su Terranova prima, e Ciofani poi, nella ripresa. Continua a confermarsi come una delle maggiori certezze di questa formazione. Adjapong voto 6,5: autentico stantuffo sul binario destro per tutto l’arco dei novanta minuti. Riesce a fornire sempre una soluzione ai suoi…

  • LA CRONACA – Il Lecce regala un tempo, poi è gran rimonta (a metà) e pari con la Cremonese

    Serata dalle mille emozioni, e da una gioia solo a metà, per il Lecce, bloccato sul 2-2 dalla Cremonese. I giallorossi rischiano il ko interno andando doppiamente sotto, per poi rimontare e sfiorare la vittoria. Ora la classifica dice 5 punti e un posto a metà graduatoria. Corini conferma il 4-3-3 nonostante gli affanni di…

  • LIVE! LECCE-CREMONESE, il tabellino

    LIVE! LECCE-CREMONESE, il tabellino Lecce, stadio “Via del Mare” mercoledì 21 ottobre 2020, ore 19 Serie B 2020/21 – giornata 4 LECCE-CREMONESE 2-2 RETI: 30′ Gaetano (C), 33′ Valzania (C), 47′ Dermaku (L), 64′ Coda (L) — FINALE — LECCE (4-3-1-2): Gabriel – Adjapong, Lucioni, Dermaku, Zuta (87′ Calderoni) – Henderson, Tachtsidis, Majer (46′ Stepinski) – Listkowski…

  • facce-da-lecce-carmen-tommasi EVENTI – “Facce da Lecce”, uno tsunami di emozioni a cura di Carmen Tommasi

    Si chiama “Facce da Lecce: dodici ritratti dall’era Semeraro a oggi” il primo libro della giornalista sportiva Carmen Tommasi, originaria di Calimera. È una sorta di “diario di bordo”, come lo ama definire l’autrice, che “racconta di uomini di sport, o meglio di calcio, che hanno attraversato in profondità la storia del calcio a Lecce”….