LA CRONACA – Poche idee, poca consistenza. Il solito Lecce va ko anche a Parma

I centri di Iacoponi e Cornelius puniscono i salentini, ancora una volta protagonisti di una prestazione insufficiente

Quarta sconfitta di fila per il Lecce, battuto per 2-0 a Parma al termine di una gara in cui ha fatto troppo poco per meritare di più. I giallorossi sembravano quasi in controllo del match, venendo puniti poi a causa di due ingenuità. ora la classifica si fa difficile, nonostante i salentini siano ancora fuori dalla zona retrocessione.

Scelte obbligate per mister Liverani, che anche a causa delle cinque assenze pesanti getta subito nella mischia Deiola, tra i pochi centrocampisti disponibili. Problemi di abbondanza invece per D’Aversa, che opta per il tridente Kulusevski-Inglese-Kucka. Dopo un timido forcing iniziale del Lecce, è il Parma il primo a provarci. Al 14′ cross di Kurtic per la testa di Kucka, che sfiora il palo. Dopo un periodo di difficoltà sotto il pressing parmigiano, i giallorossi provano ad uscire dal guscio. Al 22′ e al 26′ doppia occasione sul mancino di Falco, i cui tiri dalla distanza trovano la sicura presa di Sepe. Da metà tempo in poi i salentini prendono le misure al Parma, soffrendo solo al 40′ quando il cross di Darmian trova Gagliolo, il cui tiro di prima intenzione è respinto da Gabriel. Subito dopo opportunità per Babacar su cross di Donati, ma il senegalese cicca la conclusione al volo. Si va così a riposo a reti bianche.

Equilibrate anche le prime battute del secondo tempo. Al 51′ discesa di Gagliolo che serve Kulusevski, appoggio per Kucka e mancino al volo deviato in corner da Gabriel. Un minuto dopo la risposta del Lecce affidata al destro di Mancosu, potente e respinto da Sepe. Al 57′ arriva il vantaggio del Parma, con Iacoponi che di testa finalizza il corner di Hernani e la difesa a maglie larghe dei giallorossi. Il Lecce prova a reagire ed avanza il suo raggio d’azione, andando alla conclusione sette minuti dopo con Falco: Sepe para in due tempi. Il pressing salentino è sterile, il Parma è invece spietato e alla prima opportunità bissa con il neo entrato Cornelius, abile a ribadire in rete la respinta della traversa su colpo di testa di Kucka. Due minuti e Lapadula si mangia il gol della bandiera, calciando sopra la traversa dopo un grandissimo controllo. All’85’ ancora Lapadula a cercare di riaprirla, con un esterno sinistro sull’esterno della rete.

Nel prossimo turno Lecce impegnato in casa con l‘Inter, domenica alle 15.

IL TABELLINO

RISULTATI E CLASSIFICA

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati