Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LA CRONACA – La fortuna premia la voglia del Lecce: Cremonese ko nel big match

Inizia con una vittoria il girone di ritorno del Lecce, che ha la meglio in extremis della Cremonese per 2-1. I salentini non sono scintillanti come al solito complice la caratura di un avversario che veniva da quattro vittorie di fila, ma premono molto più della controparte ed a furia di crescere vengono premiati. Ora la classifica dice terzo posto con la possibilità di vetta data dal recupero di mercoledì.

Baroni ritrova il suo tridente titolare, proponendo come avanti del suo 4-3-3 Strefezza-Coda-Di Mariano. Pecchia sceglie il 4-2-3-1 e, complici dei casi di Covid in rosa, mette dall’inizio a sorpresa Fiordaliso, Ravanelli e Gaetano. Ad inizio di gara parte forte la Cremonese, al tiro già al primo minuto con il destro dal limite al lato di Valzania. Al nono insidiosa punizione di Baez alta di poco sopra la traversa. Col passare dei minuti i salentini trovano la quadra ed al 14′ passano con una grande azione personale di Gallo, che supera due avversari prima di insaccare destro. La gioia dura però sessanta secondi, perché Ciofani trova subito con un colpo di testa su cross di Fagioli che spiazza Gabriel. Dopo la foga iniziale il match cala di intensità, con i salentini a tenere in mano il pallino del gioco. Azione insistita al trentaquattresimo, cross di Gallo e destro al volo di Majer che manda alto da buona posizione. Al quarantunesimo occasionissima per Strefezza, impreciso a due passi da Carnesecchi sebbene Chiffi fischi poi un fuorigioco millimetrico. Subito dopo corner di Baez e Gabriel che evita il peggio alzando ancora in angolo.

Ripresa inizialmente caratterizzata da tanta imprecisione da ambo le parti, così latitano spettacolo ed occasioni. Solo al 62′ il Lecce è pericoloso con Dermaku, che sfrutta una torre toccando però alto di testa. Si sporca i guantoni Gabriel cinque minuti più tardi sul tiro-cross di Zanimacchia diretto nell’area piccola. Azione confusa nell’area piccola grigiorossa nell’azione seguente: il corner di Helgason trova diversi tocchi da ambo le parti prima della rovesciata fuori misura di Gendrey. Al 69′ Helgason trova bene Coda, il cui colpo di testa va però tra le braccia di Carnesecchi. Ancora Dermaku pericoloso all’82 con un colpo di testa deviato all’ultimo istante in angolo. Ancor più vicino al gol Listkowski al minuto 84: la sua rovesciata è respinta in corner a Carnesecchi battuto. Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina palla al limite e ancora il polacco alla conclusione senza trovare lo specchio. Al novantunesimo la dea bendata premia il Lecce: cross teso di Gallo e Okoli, nell’intento di anticipare Dermaku, devia alle spalle del proprio portiere. La risposta lombarda è tutta nel sinistro al volo di Ciofani fuori misura, poi nulla più fino al fischio del 2-1 finale.

Mercoledì prossimo per il Lecce altro impegno, il recupero casalingo con il Vicenza in programma alle ore 20.

IL TABELLINO

RISULTATI E CLASSIFICA

(foto: il gol di Gallo – ph Coribello/SalentoSport)